Libreria – Veliero

Nome artefatto: Veliero

Tipologia di appartenenza: Libreria

Produttore:
Cassina

Designer:
Franco Albini

Anno e luogo di produzione (se reperibile):
Milano 1940

Dimensioni:
205,5 x 55,5 x h 264 cm

Individuare a quale categoria appartiene l’artefatto

a) Contenere / conservare
prima o dopo la lettura

This slideshow requires JavaScript.


Continue reading

Advertisements

BOOKWORM – RON ARAD

Nome artefatto: BOOKWORM
Tipologia di appartenenza: mensola
Produttore: KARTELL
Designer: RON ARAD
Anno e luogo di produzione (se reperibile): Milano 1955
Dimensioni:             L : 320 cm D/P: 20 cm  H: 19 cm
Prezzo al pubblico/gratuità (se reperibile): 169,29€

Individuare a quale categoria appartiene l’artefatto

a) Contenere / conservare
prima o dopo la lettura

 

This slideshow requires JavaScript.


Continue reading

PARCO PER BAMBINI

Nome contesto: PARCO

Tipologia: Spazio aperto

Declinazione specifica: Piccolo parco di zona

CATEGORIA c) contesti impropri

 

This slideshow requires JavaScript.


 

2) Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione   (500 parole max)

Lo spazio è grande, il perimetro è circondato da una cancellata. È diviso in aiuole, alcune con vegetazione come alberi e arbusti altre dedicate ai giochi per i bambini. Sono presenti lungo il percorso interno in ghiaia alcune panchine, solitamente posizionate alla base degli alberi. Essendo uno spazio aperto è soggetto alle variazioni climatiche, quindi temperatura e luce sono dettati dagli agenti atmosferici e dall’ora.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto

naturale –  pubblico – ricreativo

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.

  1. 1.    Dove è localizzato?
    All’interno di quartieri

  2. 2.    E’ un luogo fisso o mobile?
    Fisso

  3. 3.    E’ pubblico o privato/domestico?
    Pubblico

  4. 4.    All’aperto o al chiuso/interno?
    Aperto

  5. 5.    E’ accessibile in modo libero o codificato? (dettagliare 200 battute)
    L’accesso è libero durante gli orari di apertura (7.00 – 19.00)

  6. 6.    E’ uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)? (dettagliare 200 battute)
    Il parco è uno spazio dagli usi multipli vi si può svolgere qualsiasi attività.

  7. 7.    Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto? (dettagliare 200 battute)
    Il parco rimane aperto dalle 7.00 alle 19.00 durante il periodo invernale, durante il periodo estivo invece è aperto dalle 7.00 alle 21.00

  8. 8.    E’ uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale? (dettagliare 200 battute).

È uno spazio non strutturato e informale, solitamente è frequentato da mamme che portano i figli a giocare.

  1. 9.    E’ attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi? (dettagliare 200 battute)
    Il parco è attrezzato con giochi per bambini, panchine, cestini. La vegetazione offre riparo dal sole nelle giornate estive.

10. Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante? (dettagliare 200 battute)
Lo spazio può essere fruito da più persone non esiste un numero definito di utenti ammissibili.

11. Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono? (dettagliare 200 battute)
Esiste un solo attore, il custode il quale si preoccupa di aprire e chiudere il parco tutti i giorni, e svuotare i cestini. Sono presenti una volta al mese giardinieri i quali tengono curata la vegetazione.

12. Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)? (dettagliare 200 battute)
Si possono eseguire varie azioni tra cui leggere e studiare.

13. Qual è azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)?
L’azione principale è leggere giornali, riviste e libri

14. Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere? (dettagliare 200 battute)
Fumare, bere, mangiare, giocare, chiacchierare.

15. Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio? (liberamente, secondo procedure/percorsi/azioni/obiettivi.. etc) (dettagliare 200 battute)
Le persone possono muoversi in modo libero.

16. Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)? (dettagliare 200 battute)
Laffluenza maggiore è nelle ore dopo pranzo, la tempistica di utilizzo è decisa dal soggetto.

17. Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc? (dettagliare 200 battute)
Gli attori come detto prima possono aprire e chiudere lo spazio, i giardinieri possono modificare le aiuole e la vegetazione.

18. Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi?
La lettura può essere molto piacevole e rilassante, non esistono aspetti negativi.

19. Come questo contesto potrebbero essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura?
introducendo dei tavoli che permettano lo studio.

 

GRUPPO 1 – ESPORRE 2

Nome azione: ESPORRE             Declinazione specifica:  LIBRI IN NEGOZIO

Individuare a quale categoria appartiene l’azione:

Azioni che si compiono con/sull’artefatto per la lettura

 

2)Descrivere l’azione come se si stesse narrando uno storyboard

a_ Si scelgono dei libri di valore da esporrte

b_ si compra un espositore di dimensioni adeguate

c_  si espone il libro

d_ il libro viene visionato

e_ il libro viene chiuso

f_ il ibro viene comprato/prestato

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano l’azione

Agevole – intelligente – preordinato

3) Individuare le seguenti caratteristiche.

L’azione

a)    Coinvolge 1, 2 o più persone?
Ogni volta che viene visualizzato il libro viene visionato da una persona sola però più persone lo possono visionare

b)   Richiede un oggetto per compierla? Quale? Come si usa?
Per questo viene acquistato un espositore che può essere per libro singolo o librerie per più libri, dove vengono esposti i libri.

c)    Si svolge in pubblico o in privato?
Si svolge in biblioteche e negozi

d)   Quanto tempo richiede?
Dipende da quanto uno sia interessato al libro, comunque da 1 minuto a 30 minuti

e)    È una azione site specifica? In quale contesto si svolge?
è un’azione site specifica, in casa

f)     Richiede una competenza specifica? Quale?
No

g)    È un’azione legale o illegale?
è un’azione legale

h)   Come la lettura o il supporto (libro/rivista…) entrano in relazione  con l’azione? La coadiuvano,  la influenzano, la condizionano, la limitano,  la ostacolano… etc. ?

L’espositore favorisce la lettura di un determinato libro e invoglia i cliente a dare uno sguardo al libro che si vuole mostrare, questo perché si vuole incrementarne la vendita

i)     Quali sono gli aspetti positivi di questa azione? E quelli negativi?
Gli aspetti positivi sono che si invoglia alla lettura.

j)     Come questa azione potrebbe essere migliorata, resa più facile, più piacevole, più efficace?
Magari con espositori multimediali che diano informazioni supplementari.

k)   E’ un azione finalizzata ad un risultato? Quale?
L’azione è finalizzata alla vendita

l)     E’ un azine che implica un coinvolgimento emotivo?
No

m) L’azione modifica il supporto? In modo reversibile o irreversibile?
No

Creato da:

Giovanni Previdi

Gruppo:
SE UNA NOTTE D’INVERNO UN VIAGGIATORE