Step – Scala – Gruppo 11

Scheda ARTEFATTI

Nome artefatto: Step
Tipologia di appartenenza: Scala
Produttore: Nils Holger Moormann

Designer: Konstantin Grcic
Anno e luogo di produzione (se reperibile): 1995
Dimensioni: 500 mm x 1380 mm x 300 mm

Costo di produzione (se reperibile): non in produzione
Prezzo al pubblico/gratuità (se reperibile): –

Individuare a quale categoria appartiene l’artefatto

b) Da utilizzare durante
la lettura

 

1)Almeno 3 immagini

This slideshow requires JavaScript.

2)Descrivere l’artefatto nel momento del suo utilizzo/applicazione, evidenziando in particolare l’aspetto più strettamente legato alla lettura (500 parole max)

Step ha la duplice funzione di scala e leggio. È leggero, semplice da usare e può essere appoggiato a qualsiasi libreria o scaffale. Quando si decide di prendere un volume posto più in alto Step permette di raggiungerlo facilmente e sfogliarlo direttamente sulla scala. Il leggio integrato evita di scendere dalla scala per farsi un’idea del libro scelto. Può anche essere utilizzato come superficie di scrittura. Il prodotto viene posizionato in modo adiacente alla libreria. Si sale sui gradini della scala, si sceglie il libro desiderato e si utilizza il leggio per farsene un’idea, sfogliarlo, sottolineare, scrivere,…

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano l’artefatto

Lineare-funzionale-elegante

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche dell’artefatto.

Qualità morfologiche

Rispondere in maniera discorsiva (max 500 parole) toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti.

Indicare 2 tag che identifichino le qualità morfologiche dell’artefatto.

 

a) L’artefatto è composto da un unico pezzo o da più componenti? Se si Quali?

 

L’artefatto è composto da più componenti: piano per leggio in legno curvato rivestito da uno strato di feltro grigio, due gradini in legno curvato, due fasce laterali di supporto alla scala.

 

b) Fa riferimento ad una geometria primitiva? Se si quale?

Step fa riferimento alla forme consolidate di scala e leggio integrando le due funzioni. Riprende le geometrie del rettangolo.

c) Comprende parti mobili (sportelli, cerniere, ecc..) o è un oggetto statico?

È un oggetto statico.

d) Con quale tecnica produttiva sono realizzati i componenti dell’artefatto?

I componenti dell’artefatto sono realizzati tramite la tecnica di curvatura del legno. Il piano del leggio è rivestito da uno strato di feltro grigio sulla parte posteriore.

e) Se composto da più parti, con quale tecnica sono assemblate le componenti principali dell’artefatto?

I componenti sono fissati tra loro tramite viti.

f) L’artefatto è disassemblabile in fase di dismissione dello stesso?

Svitando le viti di fissaggio i componenti si separano permettendo anche un minore ingombro durante la fase di dismissione.

g) L’artefatto è riciclabile/riutilizzabile?

L’artefatto è riutilizzabile più volte.

Qualità espressivo/sensoriali

(rispondere in maniera discorsiva, max 500 parole, toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti)

 

Indicare 2 tag che identifichino le qualità espressivo/sensoriali dell’artefatto.

a) L’artefatto è composto da un unico materiale o da più materiali? Elencali.

L’artefatto è composto da legno massello di faggio (parti laterali), legno sagomato, feltro grigio.

b) Ci sono componenti/parti progettate per entrare in contatto con l’utente?

Ogni componente entra in contatto con l’utente: le parti laterali permettono di spostare e posizionare il prodotto, l’utente sale sui gradini e utilizza il piano in alto come leggio e appoggio per altri oggetti: libro, matita,…

c) Descrivi con 3 aggettivi le sensazioni veicolate dalla scelta del colore dell’artefatto

La scelta progettuale è stata mantenere il colore del legno.

d) Descrivi con 3 aggettivi le sensazioni veicolate dalla scelta del materiale dell’artefatto

 

Pulito-naturale-semplice

Qualità funzionali

(rispondere in maniera discorsiva, max 500 parole, toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti)

Indicare 2 tag che identifichino le qualità funzionali dell’artefatto.

a) L’artefatto è finalizzato al raggiungimento di un risultato (funzione primaria)?Quale?

L’artefatto è finalizzato al raggiungimento del libro desiderato per farsi un’idea: due azioni prendere e sfogliare riunite in un unico prodotto.

 

b) L’artefatto svolge più funzioni? Quale è la funzione principale, quali le secondarie/accessorie?

Le funzioni primarie sono raggiungere il libro desiderato e farsene un’idea grazie al leggio. Quest’ultimo elemento permette anche di leggere, scrivere, annotare,…

c) La comprensione della destinazione d’uso è chiara? (ergonomia cognitiva)

La presenza del leggio permette di individuare l’utilizzo del prodotto presso librerie e scaffalature. Il concetto di scala viene arricchito da un piano che specifica le funzioni tipiche di una scala.

d) L’utilizzo è facile e confortevole? (ergonomia formale)

L’utilizzo è semplice. La presenza di due soli gradini rende sicura la salita e la permanenza sulla scala.

e) In che modo l’artefatto entra in relazione con la lettura o il supporto (libro, rivista..)? Lo coadiuva, lo influenza, lo condiziona, lo limita, lo ostacola… etc. ? (dettagliare 200 battute)

La funzione di scala permette di raggiungere il libro, il leggio coadiuva la lettura permettendo anche di usare il piano come elemento di scrittura, annotazione…

f) Viene usato in maniera individuale, in gruppo, o necessita di un numero di persone definito per poter essere utilizzato?

Viene usato in maniera individuale.

g) Si usa da solo o insieme ad altri artefatti (oggetti complementari?)

Viene utilizzato con librerie o scaffalature, supporti per la lettura, elementi per scrivere, sottolineare, evidenziare.

h) Può essere sostituito da altri oggetti che svolgono funzione analoga, simile (sostitutivi propri e impropri)?

Può essere sostituito da due artefatti distinti che svolgono le due funzioni: una scala per prendere il volume, un leggio o un tavolo,… per sfogliare il supporto scelto.

i) E’ un artefatto che può essere autoprodotto o personalizzato?

Non può essere personalizzato.

j) Ha usi impropri?

I due gradini possono essere utilizzati per raggiungere altri elementi posti in alto.

k) Esistono quante e quali varianti (funzionali: bambini/anziani, culturali: oriente/occidente) di questo artefatto? In cosa differiscono tra loro?

Non esistono varianti di questo prodotto.

l) L’artefatto richiede una competenza specifica per essere usato? Quale?

Non richiede competenze specifiche.

m) Viene utilizzato in un contesto specifico? Quale?

Viene utilizzato in luoghi in cui sono presenti librerie e scaffalature.

n) Si utilizza in pubblico o in privato?

Si può utilizzare in pubblico o privato, purchè tale prodotto sia presente.

o) Quanto tempo richiede il suo utilizzo?

Prendere il libro scelto richiede un breve tempo ma l’utente può soffermarsi di più usufruendo del leggio (pochi minuti in quanto non si tratta di una posizione seduta che permette una lunga permanenza per una comoda lettura).

p) Quali sono gli aspetti positivi di questo artefatto? E quelli negativi?

Positivi:

-utilità di una duplice funzione

-sicurezza

Negativi:

-altezza non elevata raggiungibile con i due gradini

q) Come questo artefatto potrebbe essere migliorato, reso più fruibile, più piacevole, più efficace, anche per un bacino di utenza più esteso (persone diversamente abili, di differenti nazionalità/etnie/religioni, etc…?)

Il prodotto potrebbe essere modificato aggiungendo più gradini per raggiungere volumi più in alto ma ne perderebbe in sicurezza. Potrebbe essere accessoriato con elementi laterali che possano contenere altri oggetti.

r) E’ un artefatto che implica un coinvolgimento mentale?

Implica un coinvolgimento mentale nel momento della lettura.

s) L’artefatto è finalizzato alla modifica del supporto/contesto? In modo reversibile o irreversibile?

L’artefatto non modifica il contesto ma può modificare il supporto se durante la sosta su Step l’utente sottolinea, annota evidenzia il libro.

Creato da: gruppo 11 – carta bianca

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s