Segna pagina – Brass number clip

Nome artefatto: Brass Clip Number
Tipologia di appartenenza: Segnapagina a clip
Produttore:
Designer: Midori
Anno e luogo di produzione (se reperibile): 2011 Cina
Dimensioni: 3 cm x 1.8 cm
Costo di produzione (se reperibile):
Prezzo al pubblico/gratuità (se reperibile): € 14,90 un pacco da 12 pezzi

Individuare a quale categoria appartiene l’artefatto

c) Artefatto complementare alla lettura

1)Almeno 3 immagini

This slideshow requires JavaScript.

2)Descrivere l’artefatto nel momento del suo utilizzo/applicazione, evidenziando in particolare l’aspetto più strettamente legato alla lettura (500 parole max)

L’artefatto si utilizza infilandolo tra le pagine di un libro per tenere un appunto di un passo particolarmente interessante o mantenere il segno del libro. Nel caso specifico, essendo il segna pagina numerato è possibile anche dare un ordine alle pagine che si vuole appuntare.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano l’artefatto

Semplice – ricercato – funzionale

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche dell’artefatto.

 

Qualità morfologiche

Rispondere in maniera discorsiva (max 500 parole) toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti.

Indicare 2 tag che identifichino le qualità morfologiche dell’artefatto.

Rettangolare – Statico

a) L’artefatto è composto da un unico pezzo o da più componenti? Se si Quali?

L’artefatto è costituito da un unico pezzo.

b) Fa riferimento ad una geometria primitiva? Se si quale?

Il segna pagina è fortemente geometrico e trae la sua forma da un rettangolo

c) Comprende parti mobili (sportelli, cerniere, ecc..) o è un oggetto statico?

E’ un oggetto totalmente statico

d) Con quale tecnica produttiva sono realizzati i componenti dell’artefatto?

L’artefatto è costituito da una lamina d’ottone successivamente punzonata per ricavare il numero. Successivamente è stato effettuato un trattamento di finitura superficiale per far conferire all’oggetto un’apparenza anticata.

e) Se composto da più parti, con quale tecnica sono assemblate le componenti principali dell’artefatto?

E’ composto da una solo elemento

f) L’artefatto è disassemblabile in fase di dismissione dello stesso?

g) L’artefatto è riciclabile/riutilizzabile?

L’artefatto costituito in ottone è riciclabile, e in ogni caso è riutilizzabile più volte fino a rottura dello stesso.

 

Qualità espressivo/sensoriali

(rispondere in maniera discorsiva, max 500 parole, toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti)

Indicare 2 tag che identifichino le qualità espressivo/sensoriali dell’artefatto.

Antico – prezioso

a) L’artefatto è composto da un unico materiale o da più materiali? Elencali.

L’artefatto costituito da un unico materiale che è l’ottone

b) Ci sono componenti/parti progettate per entrare in contatto con l’utente?

L’intero oggetto entra in contatto con l’utente che deve poterlo afferrare e utilizzare agevolmente. Le dimensioni infatti sono state pensate per assicurare una presa solida e un’individuazione facile nel libro.

c) Descrivi con 3 aggettivi le sensazioni veicolate dalla scelta del colore dell’artefatto

antico – nostalgico – ricco

d) Descrivi con 3 aggettivi le sensazioni veicolate dalla scelta del materiale dell’artefatto

freddo – rigido – durevole

Qualità funzionali

(rispondere in maniera discorsiva, max 500 parole, toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti)

Indicare 2 tag che identifichino le qualità funzionali dell’artefatto

Intuitivo –  elementare

a) L’artefatto è finalizzato al raggiungimento di un risultato (funzione primaria)?Quale?

Si, segnare pagine particolarmente interessanti di un libro segnandone un ordine preciso.

b) L’artefatto svolge più funzioni? Quale è la funzione principale, quali le secondarie/accessorie?

Altre funzioni secondarie sono l’utilizzo dei segna pagina ai fini di archiviazione di documenti in ordine di mese ad esempio, oppure semplicemente per tenere insieme dei fogli.

c) La comprensione della destinazione d’uso è chiara? (ergonomia cognitiva)

Si, osservando l’oggetto si capisce cos’è e come funziona

d) L’utilizzo è facile e confortevole? (ergonomia formale)

L’utilizzo è semplice e di facile intuizione reso più confortevole dalle dimensioni dell’oggetto che permettono un’impugnatura agevole

e) In che modo l’artefatto entra in relazione con la lettura o il supporto (libro, rivista..)? Lo coadiuva, lo influenza, lo condiziona, lo limita, lo ostacola… etc. ? (dettagliare 200 battute)

L’artefatto permette di poter godere meglio della lettura, poiché fa si che l’utente possa appuntare passi particolarmente interessanti per rendere agevole una successiva rilettura.

f) Viene usato in maniera individuale, in gruppo, o necessita di un numero di persone definito per poter essere utilizzato?

Solitamente è usato in maniera individuale e personale

g) Si usa da solo o insieme ad altri artefatti (oggetti complementari?)

Si usa da solo, al massimo si necessita di un contenitore per conservare i segna pagina non utilizzati.

h) Può essere sostituito da altri oggetti che svolgono funzione analoga, simile (sostitutivi propri e impropri)?

Segna pagina di diversa fattura possono sostituire questo specifico, anche se paradossalmente anche un semplice biglietto all’interno del libro permette di adempiere allo stesso scopo.

i) E’ un artefatto che può essere autoprodotto o personalizzato?

Questa tipologia di artefatto può essere autoprodotta, difficilmente in ottone, ma più facilmente in altri materiali. Non può essere personalizzato.

j) Ha usi impropri?

Si potrebbe usare come accessorio d’abbigliamento, ad esempio come un ferma foulard, o un ferma sciarpa. Nell’ambito della cucina si potrebbe utilizzare per chiudere buste di cibo come pane o caffè o affettati, perché no, magari utilizzando i numeri per segnare le date di scadenza.

k) Esistono quante e quali varianti (funzionali: bambini/anziani, culturali: oriente/occidente) di questo artefatto? In cosa differiscono tra loro?

Non esiste alcuna variante

l) L’artefatto richiede una competenza specifica per essere usato? Quale?

Non richiede alcuna competenza

m) Viene utilizzato in un contesto specifico? Quale?

Non vi è bisogno di un contesto specifico

n) Si utilizza in pubblico o in privato?

Si utilizza indifferentemente sia in pubblico che in privato

o) Quanto tempo richiede il suo utilizzo?

Il suo utilizzo non richiede una quantità di tempo predefinita. Si potrebbe decidere di lasciarlo nel libro anche per anni.

p) Quali sono gli aspetti positivi di questo artefatto? E quelli negativi?

L’artefatto permette di poter accedere facilmente a passi particolarmente piacevoli o interessanti di un libro aumentandone la reperibilità e decidendo magari di conferire anche un ordine di lettura o d’importanza alle informazioni. Questi segna pagina però presentano anche degli svantaggi. Il primo è funzionale, infatti la clip potrebbe rovinare la pagina del libro inserita, specie se la pagina ha una grammatura particolarmente bassa o è costituita da una tipologia di carta delicata. Il secondo aspetto negativo è estetico: il segna pagina è costituito in ottone quindi il rame presente nella lega, con l’andare del tempo e con l’uso si ossida creando una leggera patina verde che potrebbe anche non essere gradita da chi l’ha acquistato.

q) Come questo artefatto potrebbe essere migliorato, reso più fruibile, più piacevole, più efficace, anche per un bacino di utenza più esteso (persone diversamente abili, di differenti nazionalità/etnie/religioni, etc…?)

Si potrebbero cambiare le incisioni dei numeri a seconda dell’alfabeto alfanumerico del paese di vendita, o addirittura in braille per i non vedenti. Si potrebbe pensare anche a una linea “tattile” o giocosa per bambini

r) E’ un artefatto che implica un coinvolgimento mentale?

No

s) L’artefatto è finalizzato alla modifica del supporto/contesto? In modo reversibile o irreversibile?

No, non è finalizzato alla modifica del supporto. L’unico modo in cui lo modifica è esteriormente poiché è stato progettato per essere visibile all’esterno

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s