Magnifying Glass – lente d’ingrandimento

Nome artefatto: Magnifying Glass
Tipologia di appartenenza: lente d’ingrandimento
Produttore: Artigianale in un villaggio agricolo indonesiano,
Designer: Singgih s. Kartono, per Areawear
Anno e luogo di produzione (se reperibile):
Dimensioni: Prodotto : 6.5×5.2×2 cm  scatola : 8.2×7.2×4 cm  peso : 72 gr
Costo di produzione (se reperibile):
Prezzo al pubblico/gratuità (se reperibile): 24$

Individuare a quale categoria appartiene l’artefatto.

b) Da utilizzare durante
la lettura

This slideshow requires JavaScript.

2)Descrivere l’artefatto nel momento del suo utilizzo/applicazione, , evidenziando in particolare l’aspetto più strettamente legato alla lettura (500 parole max)

Per quando il testo e troppo piccolo, e non si vede senza un artefatto d’ingrandimento. Per esempio: noto margine, droga etichette, valori nutrizionali dietro un prodotto ecc..

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano l’artefatto

Semplice, Basico, Pulito.

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche dell’artefatto.

Qualità morfologiche

Rispondere in maniera discorsiva (max 500 parole) toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti.

Indicare 2 tag che identifichino le qualità morfologiche dell’artefatto.

a)     L’artefatto è composto da un unico pezzo o da più componenti? Se si Quali?

E composto di tre pezzi collegato insieme che formano un pezzo unico.

b)     Fa riferimento ad una geometria primitiva? Se si quale?

Sì, la forma e composta di un cilindro cavato, basso e ampio, e Un trapezio isoscele estruso.

c)     Comprende parti mobili (sportelli, cerniere, ecc..) o è un oggetto statico?

Un oggetto statico

d)    Con quale tecnica produttiva sono realizzati i componenti dell’artefatto?

L`artefatto e intagliato e composto a mano

e)     Se composto da più parti, con quale tecnica sono assemblate le componenti principali dell’artefatto?

Usa i T-Form giunti per collegare i due pezzi di legno, e colla per il vetro.

f)      L’artefatto è disassemblabile in fase di dismissione dello stesso?

no

g)     L’artefatto è riciclabile/riutilizzabile?

no

Qualità espressivo/sensoriali

(rispondere in maniera discorsiva, max 500 parole, toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti)

Indicare 2 tag che identifichino le qualità espressivo/sensoriali dell’artefatto.

a)        L’artefatto è composto da un unico materiale o da più materiali? Elencali.

L’artefatto e composto da 2 materiali:

Legno – Sonokeling e mogano

Vetro – non specificato.

b)        Ci sono componenti/parti progettate per entrare in contatto con l’utente?

Forse l’uso di legno (anche il packaging e fatta di legno) da una sensazione più naturale all’utente, e cosi entra in contatto con lui.

c)     Descrivi con 3 aggettivi le sensazioni veicolate dalla scelta del colore dell’artefatto

Naturali, complementari, caldi

c)        Descrivi con 3 aggettivi le sensazioni veicolate dalla scelta del materiale dell’artefatto

Naturale, vecchio, classico.

 

Qualità funzionali

(rispondere in maniera discorsiva, max 500 parole, toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti)

Indicare 2 tag che identifichino le qualità funzionali dell’artefatto.

a)     L’artefatto è finalizzato al raggiungimento di un risultato (funzione primaria)?Quale?

Il risultato finale e l’abilita di vedere un testo piccolo.

b)     L’artefatto svolge più funzioni? Quale è la funzione principale, quali le secondarie/accessorie?

La funziona primaria e l’ingrandimento del testo.

 

c)     La comprensione della destinazione d’uso è chiara? (ergonomia cognitiva)

Sì, l’uso e molto intuitivo che anche un bambino può farlo.

d)    L’utilizzo è facile e confortevole? (ergonomia formale)

L’utilizzò e facile e confortevole, l’artefatto pesa poco e cosi non Stancante per la mano.

d)        In che modo l’artefatto entra in relazione con la lettura o il supporto (libro, rivista..)? Lo coadiuva,  lo influenza, lo condiziona, lo limita,  lo ostacola… etc. ? (dettagliare 200 battute)

L’artefatto supporto e aiuto il processo da lettura. Rende il processo più facile in casi del piccolo testo.

e)        Viene usato in maniera individuale, in gruppo, o necessita di un numero di persone definito per poter essere utilizzato?

E usato in maniera personale da una sola persona. Di solito e un oggetto personal.

f)         Si usa da solo o insieme ad altri artefatti (oggetti complementari?)

Si usa da solo quale volte in combinazione con gli occhiali per leggere.

g)        Può essere sostituito da altri oggetti che svolgono funzione analoga, simile (sostitutivi propri e impropri)?

Si può cambiarlo con un Monocolo telescopico o semplicemente avvicinare il libro all’occhio.

h)        E’ un artefatto che può essere autoprodotto o personalizzato?

Si può colorarlo o mettere un’incisione personal sulla maniglia.

i)         Ha usi impropri?

Può essere usato come un segnalibro per lasciare il libro aperto quando si lascia il tavolo.

j)         Esistono quante e quali varianti (funzionali: bambini/anziani, culturali: oriente/occidente) di questo artefatto? In cosa differiscono tra loro?

Ci sono tante varianti, in forma, funziona e livello di professionalità.

k)        L’artefatto richiede una competenza specifica per essere usato? Quale?

Nessun competenza specifica e necessaria.

l)         Viene utilizzato in un contesto specifico? Quale?

Di solito si usa a casa o in ufficio,  di solito non e un oggetto che si prende in tasca o borsa ma resta sempre sul tavolo o nel cassetto.

m)      Si utilizza in pubblico o in privato?

Si usa in privato.

n)        Quanto tempo richiede il suo utilizzo?

Dipende la lunghezza del testo piccolo. Il tempo di utilizzò e quello che si prende per leggere il testo.

o)        Quali sono gli aspetti positivi di questo artefatto? E quelli negativi?

Aspetti positivi : E facile usarlo, e durabile e economico.

Aspetti negativi : E grande e di solito non portatile.

p)        Come questo artefatto potrebbe essere migliorato, reso più fruibile, più piacevole, più efficace, anche per un bacino di utenza più esteso (persone diversamente abili, di differenti nazionalità/etnie/religioni, etc…?)

Si può migliorarlo se si taglia la necessità di tenerlo a mano e muoverlo direttamente sul libro.

q)        E’ un artefatto che implica un coinvolgimento mentale?

No.

r)         L’artefatto è finalizzato alla modifica del supporto/contesto? In modo reversibile o irreversibile?

L’artefatto non modifica il supporto.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s