Cinghia – Trasporto Libri

Nome artefatto: Cinghia per libri & cintura
Tipologia di appartenenza: Rivisitazione dell’antica cinghia porta-libri
Produttore: Legami Milano
Designer: Designer originario sconosciuto – progettista attuale Alberto Fassi
Anno e luogo di produzione (se reperibile): 2003
Dimensioni: 110cm x 4cm
Costo di produzione (se reperibile): –
Prezzo al pubblico/gratuità (se reperibile): 7,5€

Individuare a quale categoria appartiene l’artefatto

a) Contenere / conservare
prima o dopo la lettura
b) Da utilizzare durante
la lettura
c) Artefatto complementare alla lettura

This slideshow requires JavaScript.

2)Descrivere l’artefatto nel momento del suo utilizzo/applicazione, evidenziando in particolare l’aspetto più strettamente legato alla lettura.

Usata fin dagli anni ‘50/’60 del Novecento, la cinghia autobloccante permette di trasportare un numero elevato di libri senza l’ausilio di borse e zaini. Basta stendere la cinghia su un piano, disporre i libri uno sopra l’altro al centro di essa, infilare l’estremità libera della cinghia nel passante e tirarla sollevando così i libri dal piano. I libri risulteranno bloccati all’interno della cinghia tramite un semplice meccanismo: più il peso dei libri è elevato più la cinghia si stringe. Risulta a tal punto evidente l’impossibilità dei libri di scivolare fuori dal supporto. L’utente può così trasportare i suoi libri tenendoli in mano o, nel caso siano pesanti, aiutandosi con la spalla. La cinghia autobloccante può anche essere usata per altri scopi: come cintura vera e propria, come guinzaglio per portare a spasso i cani, come fune per aggrapparsi…

3) Indicare tre aggettivi che caratterizzano l’artefatto

LEGGERO, TRASPIRANTE, MULTIFUNZIONALE

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche dell’artefatto.

Qualità morfologiche

Compatto – Dinamico

La cinghia è composta da una lunga fune in tessuto e da una fettuccia  metallica posta ad una delle sue estremità che funziona da meccanismo per l’autobloccaggio. Trattandosi di una cinghia in tessuto, ci stiamo riferendo ad un oggetto che di per sé è mobile. La cinghia è composta da due parti principali: la componente di autobloccaggio dell’oggetto, che è costituita da un tondino metallico piegato a rettangolo e da una barra in piatto metallico che scorre all’interno di esso, e la parte dell’oggetto che avvolge e contiene i libri durante l’uso, che è una cinghia in tessuto di cotone ottenuta tramite tessitura. Le due componenti sono assemblate mediante la cucitura del tessuto di cotone attorno ad un lato del tondo metallico piegato, senza dover usare clips, viti o colle di alcun genere, rendendo l’oggetto facile da disassemblare in fase di dismissione. Come già accennato una cinghia autobloccante può essere usata anche ad altri scopi: guinzaglio per cane, fune autobloccante utile in qualsiasi evenienza, cintura da indossare…

Qualità espressivo/sensoriali

Traspirante – Colorato

La cinghia per libri è composta da solo due materiali, tessuto e metallo. L’intero artefatto entra in contatto con l’utente perché egli dovrà posizionare i libri sulla parte in tessuto e successivamente stringere la corda mediante la fettuccia metallica. La scelta di questi due materiali, fa in modo che l’utente interagisca con un oggetto che gli risulti robusto e sicuro ma allo stesso tempo famigliare, grazie all’aver progettato la cinghia in un materiale naturale come il cotone che risulta piacevole al tatto. La possibilità di scegliere il colore della cinghia tra una gamma di colori proposti, inoltre, offre la possibilità all’utente di personalizzare il proprio oggetto e di renderlo unico, distinguibile dagli altri e

Qualità funzionali

Multifunzione – Resistente

La cinghia in tessuto è un artefatto pensato per il trasporto di libri senza necessariamente disporre di una borsa o uno zaino nel quale riporli. Eventualmente si può utilizzare la cinghia anche come cintura da indossare o come fune per reggersi a qualche sponda. Il materiale usato, cotone, rende questo oggetto personalizzabile dall’utente che può scriverci sopra, attaccarci spille, legare elastici che gli potranno servire in un secondo momento. La forma dell’artefatto è molto semplice e intuitiva, a prima vista si riconosce subito che si tratta di una cinghia dalle molteplici funzioni. La funzione di trasporto dei libri comporta il fatto che l’utente deve impugnare un’estremità della cinghia che, avendo forma piatta e sottile, viene leggermente arrotondata dalla stretta della sua mano rovinandosi. È un oggetto personale, che l’utente può usare per trasportare i suoi libri senza dover usare altri tipi di supporti (borse, zaini, cartellette, cestini …). Quando l’oggetto non viene usato per i libri, lo si può arrotolare su se stesso e riporre in un cassetto o lo si porta con sé in borsa, visto che è di poco ingombro. In commercio esistono altri tipi di cinghie per contenere libri che, invece che bloccare i libri solo per un verso, li avvolgono sia di lato che sopra e sotto (così facendo si perde la multifunzionalità della cinghia originaria). Come si può immaginare, se il trasporto dei libri si prolunga nel tempo, può essere scomodo e stancante dover sopportare il peso dei libri con una mano sola. Inoltre un trasporto prolungato può far sì che il sudore della mano sporchi il tessuto della cinghia (anche se non mi preoccuperei troppo di questo aspetto poiché la cinghia è in cotone e si può lavare). Per evitare che questo tipo di artefatto, col passare del tempo, possa essere stancante da usare, si può immaginare di migliorarlo inserendo un gancio che colleghi le due estremità della cinghia tra loro, trasformando così l’oggetto in una “tracolla”.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s