Children’s Annual – Pop Up

Nome artefatto: Daily Express Children Annual
Tipologia di appartenenza: Artefatto Bonus
Produttore: Louis Giraud & Theodore Brown
Designer: Louis Giraud & Theodore Brown
Anno e luogo di produzione (se reperibile): 1929 Londra
Dimensioni: Circa 30×40
Prezzo al pubblico/gratuità (se reperibile): Valore attuale 1.400$

Individuare a quale categoria appartiene l’artefatto

c) Artefatto complementare alla lettura

This slideshow requires JavaScript.

2)Descrivere l’artefatto nel momento del suo utilizzo/applicazione, , evidenziando in particolare l’aspetto più strettamente legato alla lettura

L’artefatto in questione è il primo libro di tipo “Pop-Up” prodotto per fini ricreativi, per un pubblico vasto e destinati ad un pubblico infantile. Già nel 14° secolo erano stati prodotti libri “animati” ma solo a scopo scientifico. Tale libro contiene moltissime storie al suo interno con illustrazioni che, tramite meccanismi e parti semoventi, si animano permettendo un maggiore divertimento all’utente.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano l’artefatto

Retrò

Romantico

Affascinante

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche dell’artefatto.

Qualità morfologiche

TAG: Quadrato – Tattile

 L’artefatto ha la stessa composizione in parti di un libro. Oltre a ciò dispone anche di piccoli pezzettini di cartone colorato, che se fatti muovere, tirare, alzare, ruotare o piegare, permettono l’animazione di altre parti. Inoltre contiene cinque doppie pagine che una volta aperte permettono di creare uno scenario tridimensionale di un luogo. L’artefatto è composto da carta, cartone, carte lucide dipinte a mano. L’artefatto è ovviamente disassemblabile e riciclabile ma è molto sconsigliato a causa dell’alto valore che possiede.

Qualità espressivo/sensoriali

TAG: Colorato – Odoroso (l’odore tipico di carta vecchia)

L’artefatto è composto da un unico materiale (la carta) in moltissime varianti e colorato con moltissime variazioni. Le parti che si “animano” sono progettate per svolgere l’interazione con l’utente e quindi soggette a maggiore usura. L’oggetto ormai dopo quasi 80 anni ha acquisito un colore giallognolo che purtroppo rovina la sensazione originale di meraviglia di colori. Tuttavia si potrebbe definire vivace, colorato e interessante. La carta invece come materiale subisce grande usura ma tuttavia suggerisce aggettivi come morbido, sottile e tranquillo.

Qualità funzionali

TAG: Innovativo – Ispiratore 

L’artefatto in questione ha oltre 80 anni e per comprenderlo al meglio bisogna immedesimarsi in una mentalità diversa da quella attuale. Questo libro all’epoca in cui uscì non era un idea nuova (come già detto già nel XIV secolo vennero prodotti simili oggetti, ed anche il secolo prima in germania vennero prodotti libri simili, ma mai ad un pubblico vasto) ma tuttavia ebbe un approccio più massivo e più moderno. Si può quindi chiamare il padre dei moderni libri animati.

La funzione che il libro svolse era la pura funzione di intrattenimento, modificando ad un livello altissimo il concetto di libro che fino ad allora pervadeva il mercato. Come nuovo oggetto ovviamente doveva essere aperto per essere compreso nel funzionamento, ma non comprendeva istruzioni, quindi era comunque un oggetto facilmente intuibile. Questo artefatto influenzò in maniera decisiva il futuro sviluppo dei libri animati; sulla sua scia nei decenni seguenti vennero prodotti moltissimi altri libri animati (pop-up books) aprendo la strada verso un nuovo mercato.

All’epoca della sua uscita l’unica alternativa ad esso erano i libri “Standard” come oggetto sostitutivo e come libro non prevedeva oggetti complementari alla sua lettura, se non magari occhiali da lettura, luce, ecc

L’artefatto richiede una grande abilità per essere prodotto e quindi non può essere ne replicato ne personalizzato. A seguito della sua uscita sono stati prodotti moltissime altre varianti sia per adulti che per altre tematiche. Il libro può essere utilizzato in ogni genere di contesto (pubblico/privato) o luogo purché provvisto di un piano e può essere utilizzato nel giro di qualche minuto o decina di minuti.

Gli aspetti positivi e negativi riguardano principalmente il materiale con cui è fatto (la carta) e la sua alterabilità e danneggiamento che è molto elevato, mentre quelli positivi rappresentano come già detto, la possibilità di creare da un artefatto bi-dimensionale, uno tri-dimensionale.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s