BOOKWORM – RON ARAD

Nome artefatto: BOOKWORM
Tipologia di appartenenza: mensola
Produttore: KARTELL
Designer: RON ARAD
Anno e luogo di produzione (se reperibile): Milano 1955
Dimensioni:             L : 320 cm D/P: 20 cm  H: 19 cm
Prezzo al pubblico/gratuità (se reperibile): 169,29€

Individuare a quale categoria appartiene l’artefatto

a) Contenere / conservare
prima o dopo la lettura

 

This slideshow requires JavaScript.



 

2)Descrivere l’artefatto nel momento del suo utilizzo/applicazione, , evidenziando in particolare l’aspetto più strettamente legato alla lettura.

La bookwarm è una libreria/mensola flessibile, che prende la forma decisa dal cliente. Una volta montata è rigida e ogni tassello può reggere fino a 10kg. Viene utilizzata per riporre i libri prima e dopo la lettura.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano l’artefatto
personalizzabile – sinuoso – flessibile

 
4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche dell’artefatto.

 

Qualità morfologiche
L’artefatto è composto da due tipologie di pezzi: le mensole reggilibri e la base flessibile. La bookworm può assumere infinite forme, però una volta fissata al muro non è più flessibile e non ha parti mobili. Le varie mensole reggilibri sono fissate alla base flessibile tramite viti. Può essere smontata nel momento di dismissione, ma non è reciclabile ne riutilizzabile.

Qualità espressivo/sensoriali
L’artefatto è disponibile in diversi materiali (alluminio, PVC colorato in massa e “flame retardant”)  comunque tutte le parti sono fatte con lo stesso materiale.

 

Qualità funzionali

L’artefatto è finalizzato alla sistemazione di libri e riviste, ma funge anche da elemento d’arredo, ma è comunque chiarissima la destinazione d’uso. L’utilizzo è molto semplice ma il montaggio è molto difficile richiede una certa capacità pratica. L’oggetto è fortemente personale infatti nel momento del montaggio gli si può dare la forma preferita. Solitamente viene utilizzato in privato, in casa ma è possbile vederlo in alcuni negozi che lo utilizzano come elemento d’arredo. Gli aspetti positivi sono: la forma personalizzabile che lo rende molto gradevole in tutti gli ambienti l’unico aspetto negativo è la difficoltà nel montaggio.

Bisognerebbe torvare il modo per rendere il montaggio più semplice.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s