Recaimer Reading Corner

Nome artefatto: Recaimer Reading Corner
Tipologia di appartenenza: Libreria/Console
Produttore: –
Designer: Inbar Paradny Kalimidi
Anno e luogo di produzione: 2011, Tel-Aviv
Dimensioni: –
Costo di produzione: –
Prezzo al pubblico/gratuità: –

Individuare a quale categoria appartiene l’artefatto

c) Artefatto complementare alla lettura

This slideshow requires JavaScript.

Descrivere l’artefatto nel momento del suo utilizzo/applicazione, evidenziando in particolare l’aspetto più strettamente legato alla lettura.
L’artefatto è composto da una seduta ed una libreria/scaffale ad incastro. La libreria accoglie al proprio interno una chaise-longue, che può essere letteralmente estratta e posizionata di fianco ai ripiani; questo contribuisce alla creazione di uno spazio lettura/realx compatto e a portata di mano. Una vola terminato l’uso, la chaise-longue viene comodamente ricollocata all’interno della libreria, scomparendo.

Indicare tre aggettivi che caratterizzano l’artefatto
Sorprendente, Compatto, A portata di mano.

Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche dell’artefatto.
Qualità morfologiche
Indicare 2 tag che identifichino le qualità morfologiche dell’artefatto.
L’artefatto è composto da due elementi complementari tra loro; la chaise-longue, destinata ad accogliere il lettore, va ad inserirsi all’interno di uno scaffale/libreria sagomato perfettamente per accoglierne la silhouette. Lo spazio “bidimensionale” di una console può quindi essere “estruso” in uno spazio tridimensionale. Il meccanismo di funzionamento è estremamente semplice (non ci sono cerniere, ante, maniglie…) e rende accessibile a tutti l’artefatto. Altro dato di notevole interesse è la semplicità costruttiva e di scelta di materiali: il tutto è realizzato con legno laccato e imbottitura.

Qualità espressivo/sensoriali
I materiali presenti nell’artefatto sono principalmente due: legno laccato e imbottitura. Quest’ultima è utilizzata per la seduta, ovvero la parte predisposta al contatto con l’utente. Volendo descrivere in tre aggettivi le sensazioni suscitate dai materiali e dai colori, potremmo individuare rispettivamente:  Liscio, Morbido, Scorrevole, e Rilassante, Tenue, Neutro.

Qualità funzionali
L’artefatto è stato pensato per offrire uno spazio di lettura e relax compatto, anche a coloro i quali non dispongono di grandi planimetrie. Esso svolge due funzioni di uguale importanza: funge da supporto/contenitore di libri (ed altro) e da seduta (allungata) per l’utente. La sua forma veicola in maniera perfetta l’utilizzo, tanto che basta un primo sguardo per capire immediatamente come rapportarsi, sia con l’oggetto che con lo spazio circostante. Per tutti questi motivi, la fruizione dell’artefatto risulta estremamente intuitiva e confortevole per una vasta gamma di utilizzatori finali. E’ inoltre possibile dire che, oltre a fornire un supporto squisitamente materiale (sedersi, riporre i libri), il Recaimer Reading Corner regala un vero e proprio spazio privato, accogliente ed intimo, al lettore che lo desideri e che non disponga di spazi eccessivamente ampi in casa. Altra caratteristica interessante è quella di unire e conglomerare in un singolo artefatto, le funzioni altrimenti svolte da due o più elementi (poltrona, tavolo, libreria, cuscini…). L’utilizzo è destinato ad una persona sola, ma si potrebbe ipotizzare un uso “improprio” con più attori appoggiati contemporaneamente. Il tempo di utilizzo è autogestito, e varia in funzione della volontà dell’utente. Non può essere autoprodotto. Andando ad individuare gli aspetti positivi e negativi, è legittimo pensare che i primi siano assolutamente più evidenti e più importanti dei secondi (è effettivamente difficile trovare aspetti negativi). L’unica considerazione a riguardo è che, probabilmente, potrebbero essere migliorate alcune caratteristiche come la facilità di estrazione della chaise-longue e l’altezza della stessa, anche per portatori di handicap/anziani/invalidi… L’artefatto presenta un coinvolgimento personale dell’utente, il quale, nel momento di utilizzo dell’oggetto, ha la sensazione (fisica e psicologica) di immergersi, di entrare in uno spazio a parte.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s