EVIDENZIATORE – EVIDENZIATORE MUJI CON PUNTA A FINESTRA

Nome artefatto: EVIDENZIATORE MUJI
Tipologia di appartenenza: EVIDENZIATORE A DOPPIA PUNTA
Produttore: MUJI
Designer: MUJI DESIGN
Dimensioni: 14 cm, 1 Æ
Prezzo al pubblico/gratuità (se reperibile): 1,75€ cad

Individuare a quale categoria appartiene l’artefatto

  b) Da utilizzare durantela lettura

This slideshow requires JavaScript.

2)Descrivere l’artefatto nel momento del suo utilizzo/applicazione, evidenziando in particolare l’aspetto più strettamente legato alla lettura (500 parole max)
L’evidenziatore Muji è un artefatto ben studiato,ed anche se dalle linee molto semplici cerca di migliorare l’azione della sottolineatura con una piccola innovazione. È dotato di una punta a finestra che permette di vedere ciò che si sottolinea. Mentre si legge un libro, un fascicolo o qualsiasi supporto è possibile sottolineare le parole importanti del testo con un semplice movimento lineare. La seconda punta dell’evidenziatore è invece piccola e a pennarello, per chi necessita di scrivere qualche appunto.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano l’artefatto
intuitivo, preciso, fluorescente

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche dell’artefatto.

Qualità morfologiche

Rispondere in maniera discorsiva (max 500 parole) toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti.

Indicare 2 tag che identifichino le qualità morfologiche dell’artefatto.  SNELLO, CILINDRICO.

a) L’artefatto è composto da un unico pezzo o da più componenti? Se si Quali?
L’evidenziatore Muji è composto da un corpo centrale che contiene la ricarica di colore, la punta a finestra e quella a pennarello che servono per sottolineare e lasciare la scia di colore sul foglio e due tappi per conservarne l’integrità ed evitarne l’asciugatura

b) Fa riferimento ad una geometria primitiva? Se si quale?
L’evidenziatore è di forma cilindrica, eccezion fatta per il tappo.

c) Comprende parti mobili (sportelli, cerniere, ecc..) o è un oggetto statico?
l’evidenziatore è dotato di due tappi, uniche parti “mobili”dell’oggetto, che vengono tolti  e rimessi  durante le fasi di apertura e di chiusura dell’evidenziatore

d) Con quale tecnica produttiva sono realizzati i componenti dell’artefatto?
– Cilindro esterno: stampaggio a iniezione
– Tappo: stampaggio a iniezione

-Feltro o nylon: compressione,estrusione, taglio e successive lavorazioni per dare la forma voluta alla punta

e) Se composto da più parti, con quale tecnica sono assemblate le componenti principali dell’artefatto?
Le componenti sono assemblate ad incastro, quindi senza uso di colle o meccanismi particolari

f) L’artefatto è disassemblabile in fase di dismissione dello stesso?
Questo evidenziatore non è disassemblabile in quanto bisogna romperlo per poter estrarre la ricarica e quindi separarla dalla plastica del corpo esterno

g) L’artefatto è riciclabile/riutilizzabile?
L’evidenziatore una volta terminato non è ne riutilizzabile, ne ricaricabile.

Qualità espressivo/sensoriali

(rispondere in maniera discorsiva, max 500 parole, toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti)

Indicare 2 tag che identifichino le qualità espressivo/sensoriali dell’artefatto. à PULIZIA, ZEN

a) L’artefatto è composto da un unico materiale o da più materiali? Elencali
L’evidenziatore a doppia punta Muji è composto principalmente di plastica (corpo esterno e tappo), più il feltro (o forse nylon) che contiene l’inchiostro

b) Ci sono componenti/parti progettate per entrare in contatto con l’utente?
L’utente impugna tutto l’oggetto ed entra in contatto con i due tappi e con le punte per evidenziare (punta sottile 0.9 mm e punta a finestra 1.3 mm)

c) Descrivi con 3 aggettivi le sensazioni veicolate dalla scelta del colore dell’artefatto
dipende dal colore scelto, comunque vivacità luminosità e vitalità per tutti i colori

d) Descrivi con 3 aggettivi le sensazioni veicolate dalla scelta del materiale dell’artefatto
pulito, liscio, leggero

Qualità funzionali

(rispondere in maniera discorsiva, max 500 parole, toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti)

Indicare 2 tag che identifichino le qualità funzionali dell’artefatto. à PRECISIONE, SEMPLICITÀ

a) L’artefatto è finalizzato al raggiungimento di un risultato (funzione primaria)?Quale?
La funziona primaria dell’evidenziatore è quella di sottolineare ed esaltare parole chiave o intere frasi, per memorizzare con maggiore facilità.

b) L’artefatto svolge più funzioni? Quale è la funzione principale, quali le secondarie/accessorie?
La funzione principale è quella di sottolineare ed evidenziare; talvolta alcuni studenti lo utilizzano come anti-stress masticandone il tappo!

c) La comprensione della destinazione d’uso è chiara? (ergonomia cognitiva)
L’uso di questo evidenziatore è immediato; in particolare la punta a finestra permette di vedere sulla pagina il testo che si sta per evidenziare, permettendo una sottolineatura estremamente accurata.

d) L’utilizzo è facile e confortevole? (ergonomia formale)
L’utilizzo è estremamente semplice e confortevole in quanto l’impugnatura cilindrica è abbastanza salda.

e) In che modo l’artefatto entra in relazione con la lettura o il supporto (libro, rivista..)? Lo coadiuva, lo influenza, lo condiziona, lo limita, lo ostacola… etc. ? (dettagliare 200 battute)
L’oggetto evidenziatore serve per evidenziare parti di testo che si desidera ricordare o rimarcare. Questo oggetto quindi migliora e facilità lo studio.

f) Viene usato in maniera individuale, in gruppo, o necessita di un numero di persone definito per poter essere utilizzato?
L’evidenziatore è un oggetto che si usa singolarmente, ma può venire in contatto con numerosi utenti (per esempio, se viene prestato).

g) Si usa da solo o insieme ad altri artefatti (oggetti complementari?)
Si usa insieme a supporti scritti, come libri e fogli.

h) Può essere sostituito da altri oggetti che svolgono funzione analoga, simile (sostitutivi propri e impropri)?
L’evidenziatore può essere sostituito da penne, matite, pastelli colorati o pantoni (quest’ultimo è un sostitutivo improprio); tutti questi oggetti svolgono la stessa funzione dato che possono sottolineare un testo con facilità.

i) E’ un artefatto che può essere autoprodotto o personalizzato?
Non può essere autoprodotto ma può essere personalizzato con pennarelli indelebili o stickers. (spesso gli viene scritto sopra il proprio nome)

j) Ha usi impropri?
L’oggetto evidenziatore non ha usi impropri.

k) Esistono quante e quali varianti (funzionali: bambini/anziani, culturali: oriente/occidente) di questo artefatto? In cosa differiscono tra loro?

L’evidenziatore con punta a finestra viene venduto in vari colori ; rosa, arancione, giallo, verde e blu

Muji produce un’altra tipologia di evidenziatore: l’evidenziatore a pressione, che come una penna può ritrarre la propria punta, evitando che si secchi facilmente

l) L’artefatto richiede una competenza specifica per essere usato? Quale?
L’oggetto evidenziatore non richiede alcuna competenza specifica per essere usato.

m) Viene utilizzato in un contesto specifico? Quale?
L’evidenziatore viene utilizzato solitamente in ambiti di studio o in ufficio.

n) Si utilizza in pubblico o in privato?
Può essere utilizzato sia in pubblico che in privato

o) Quanto tempo richiede il suo utilizzo?
L’utilizzo richiede qualche secondo; infatti basta tracciare una linea sopra il testo che si desidera sottolineare.L’oggetto spesso viene tenuto aperto finchè non si smette di studiare

p) Quali sono gli aspetti positivi di questo artefatto? E quelli negativi?
positivi:grazie alla punta a finestra permette di vedere sulla pagina il testo che si sta per evidenziare
negativi: può macchiare le mani; è possibile perdere uno dei due tappi

q) Come questo artefatto potrebbe essere migliorato, reso più fruibile, più piacevole, più efficace, anche per un bacino di utenza più esteso (persone diversamente abili, di differenti nazionalità/etnie/religioni, etc…?)
Potrebbe essere in plastica colorata o personalizzabile; potrebbe inoltre essere reso più fruibile in quanto si può comprare solo nei negozi Muji.

r) E’ un artefatto che implica un coinvolgimento mentale?
Non c’è alcun tipo di coinvolgimento mentale ( se si sta studiando bisogna essere concentrati per capire quali sono le frasi chiave che si intende evidenziare)

s) L’artefatto è finalizzato alla modifica del supporto/contesto? In modo reversibile o irreversibile?
L’evidenziatore modifica il supporto, segnandolo in maniera indelebile e duratura nel tempo.

Talvolta l’evidenziatore può rovinare il libro, soprattutto se ha pagine di carta sottile

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s