Elastico – Rubber x-band

Scheda ARTEFATTI

Nome artefatto: “Rubber X-Bands”
Tipologia di appartenenza: Elastico
Produttore: MoMa Store
Designer: Sconosciuto
Anno e luogo di produzione (se reperibile): 1995, Thailandia
Dimensioni: Small 7,6 x 1,3 cm; Large 14,5 x 1,3 cm
Costo di produzione (se reperibile): un dollaro circa.
Prezzo al pubblico/gratuità (se reperibile): 5$ (4$ se membro del MoMa Store); 3,60€.

Individuare a quale categoria appartiene l’artefatto

a) Contenere / conservare
prima o dopo la lettura

1)Almeno 3 immagini

This slideshow requires JavaScript.

2)Descrivere l’artefatto nel momento del suo utilizzo/applicazione, evidenziando in particolare l’aspetto più strettamente legato alla lettura (500 parole max)

L’elastico viene utilizzato dal fruitore per tenere chiuso il libro durante il trasporto in modo che non si pieghino o rovinino le pagine. Rubber X-Bands viene posto attorno al libro e, sfruttando la sua morfologia, viene aperto a “croce” in modo tale da agire su due direzioni, anziché una sola come nel caso del classico elastico. E’ possibile inserire anche qualche foglio o penna tra il supporto e l’elastico e, nel momento in cui l’utente decide di leggere il libro, basta sfilarlo via.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano l’artefatto

colorato – divertente – multifunzionale

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche dell’artefatto.

Qualità morfologiche

Rispondere in maniera discorsiva (max 500 parole) toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti.

Indicare 2 tag che identifichino le qualità morfologiche dell’artefatto.

adattabile – reversibile

a) L’artefatto è composto da un unico pezzo o da più componenti? Se si Quali?

L’artefatto è costituito da un unico pezzo.

b) Fa riferimento ad una geometria primitiva? Se si quale?

La forma fa riferimento ad un cerchio.

c) Comprende parti mobili (sportelli, cerniere, ecc..) o è un oggetto statico?

L’oggetto non dispone di parti mobili ma, essendo di un materiale elastico, è facilmente allungabile e deformabile.

d) Con quale tecnica produttiva sono realizzati i componenti dell’artefatto?

La tecnica produttiva è quella dello stampaggio a iniezione dei materiali polimerici.

e) Se composto da più parti, con quale tecnica sono assemblate le componenti principali dell’artefatto?

Non è composto da più parti.

f) L’artefatto è disassemblabile in fase di dismissione dello stesso?

No, in quanto si tratta di un pezzo unico.

g) L’artefatto è riciclabile/riutilizzabile?

Sì, è sia riciclabile (in quanto è fatto interamente in gomma) sia riutilizzabile.

Qualità espressivo/sensoriali

(rispondere in maniera discorsiva, max 500 parole, toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti)

Indicare 2 tag che identifichino le qualità espressivo/sensoriali dell’artefatto.

morbido – gradevole

a) L’artefatto è composto da un unico materiale o da più materiali? Elencali.

E’ composto esclusivamente in gomma.

b) Ci sono componenti/parti progettate per entrare in contatto con l’utente?

L’oggetto entra direttamente in contatto con l’utente dal momento che quest’ultimo lo maneggia non presentando particolari scelte progettuali poiché mantiene la forma simile a quella dell’archetipo.

c) Descrivi con 3 aggettivi le sensazioni veicolate dalla scelta del colore dell’artefatto

personale – distintivo – ludico

d) Descrivi con 3 aggettivi le sensazioni veicolate dalla scelta del materiale dell’artefatto

economico – versatile – flessibile

Qualità funzionali

(rispondere in maniera discorsiva, max 500 parole, toccando i punti di seguito elencati, se rilevanti)

Indicare 2 tag che identifichino le qualità funzionali dell’artefatto.

allungabile – accessorio

a) L’artefatto è finalizzato al raggiungimento di un risultato (funzione primaria)? Quale?

La funzione primaria è quella di tenere chiuso il libro o eventuale altro supporto.

b) L’artefatto svolge più funzioni? Quale è la funzione principale, quali le secondarie/accessorie?

L’artefatto, oltre alla funzione appena elencata, può essere un segno di riconoscimento per distinguere un libro da un altro, può servire per raccogliere i fascicoli ed essere usato anche per trasportare altri fogli o penne.

c) La comprensione della destinazione d’uso è chiara? (ergonomia cognitiva)

La comprensione del corretto funzionamento dell’elastico non è intuitiva in quanto solitamente viene utilizzato in un unico senso e non in due direzioni come in questo caso.

d) L’utilizzo è facile e confortevole? (ergonomia formale)

L’utilizzo è facile e non presenta particolari problemi eccetto una minima attenzione nel non allungarlo troppo col rischio di romperlo o far male a se stesso o ad altri.

e) In che modo l’artefatto entra in relazione con la lettura o il supporto (libro, rivista..)? Lo coadiuva, lo influenza, lo condiziona, lo limita, lo ostacola… etc. ? (dettagliare 200 battute)

L’elastico è un accessorio che precede o segue la lettura; serve per contenere e conservare al meglio l’integrità del supporto soprattutto durante il trasporto. Quando il libro viene chiuso con l’elastico non è possibile leggere.

f) Viene usato in maniera individuale, in gruppo, o necessita di un numero di persone definito per poter essere utilizzato?

L’uso è individuale e relazionato, solitamente, ad un unico supporto.

g) Si usa da solo o insieme ad altri artefatti (oggetti complementari)?

Viene utilizzato da solo o, eventualmente, accompagnato da qualche foglio, penna o matita.

h) Può essere sostituito da altri oggetti che svolgono funzione analoga, simile (sostitutivi propri e impropri)?

Può essere sostituito da una pinza o da un nastro in maniera propria.

i) E’ un artefatto che può essere autoprodotto o personalizzato?

Non può essere autoprodotto ma può essere personalizzato attraverso scritte, adesivi, disegni.

j) Ha usi impropri?

Può essere utilizzato per legarsi i capelli, come strumento per arrecare dolore agli altri, per contenere o chiudere altri oggetti, come bracciale o come elemento decorativo.

k) Esistono quante e quali varianti (funzionali: bambini/anziani, culturali: oriente/occidente) di questo artefatto? In cosa differiscono tra loro?

Le varianti differiscono in base al colore della gomma e alla misura (small o large).

l) L’artefatto richiede una competenza specifica per essere usato? Quale?

L’artefatto non richiede alcuna competenza specifica per essere usato, eccetto un minimo di attenzione nel maneggiarlo senza allungarlo troppo rischiando di arrecare dolore a chi sta intorno.

m) Viene utilizzato in un contesto specifico? Quale?

Non richiede nessun contesto specifico.

n) Si utilizza in pubblico o in privato?

Può essere utilizzato sia in pubblico sia nelle sfera privata.

o) Quanto tempo richiede il suo utilizzo?

Pochi secondi per essere posizionato, tempo indefinito per svolgere la funzione di chiusura del libro.

p) Quali sono gli aspetti positivi di questo artefatto? E quelli negativi?

Aspetti positivi: economico, facilmente posizionabile, leggero, personalizzabile, versatile, permette di utilizzare solo un elastico anziché due, riutilizzabile più di una volta.

Aspetti negativi: si rompe facilmente, può arrecare dolore se utilizzato impropriamente, può contenere solo un libro o supporti di dimensioni medie, viene venduto solo negli store di gadget dei musei (in questo caso il MoMa di New York).

q) Come questo artefatto potrebbe essere migliorato, reso più fruibile, più piacevole, più efficace, anche per un bacino di utenza più esteso (persone diversamente abili, di differenti nazionalità/etnie/religioni, etc…)?

Maggiore varietà di forme e dimensioni, un nuovo materiale per una maggiore riciclabilità ed evitare che si rompa facilmente, sfruttare l’elastico per l’inserimento di fori o tasche per trasportare anche altro.

r) E’ un artefatto che implica un coinvolgimento mentale?

Nessun coinvolgimento mentale.

s) L’artefatto è finalizzato alla modifica del supporto/contesto? In modo reversibile o irreversibile?

L’artefatto è finalizzato al mantenimento e contenimento del supporto. Nel caso in cui l’elastico risulti troppo piccolo, si danneggiano i bordi esterni e la copertina del libro.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s