Atrio del teatro Strehler

Nome contesto: TEATRO

Tipologia: TEATRO STREHLER (TEATRO D’EUROPA)

Declinazione specifica: Atrio del teatro.

Individuare a quale categoria appartiene il contesto:

CATEGORIA b) contesti neutri

1) Almeno 3 immagini

This slideshow requires JavaScript.


2)   Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione

alla sala vi si accede tramite una scala subito dopo la biglietteria. La sua geometria segue i contorni della platea. L’illuminazione varia di intensità in occasione degli spettacoli. i materiali utilizzati sono il marmo e il legno. In questa area vengono offerti servizi quali bar e guardaroba.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto

Sobrio, chiuso, pulito

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.

Dove è localizzato?

la sala è localizzata esternamente alla platea, e vi si accede scendendo le scale subito dopo la biglietteria. Il teatro Strehler si trova in largo Paolo Grassi, nel centro di Milano (zona 1), quartiere Brera.

E’ un luogo fisso o mobile?

è un luogo fisso.

E’ pubblico o privato/domestico?

è un luogo privato, ma l’accesso è pubblico (durante gli spettacoli)

All’aperto o al chiuso/interno?

è un ambiente interno, seminterrato, con illuminazione artificiale

E’ accessibile in modo libero o codificato? (dettagliare 200 battute)

L’accesso è permesso solamente agli spettatori muniti di biglietto per lo spettacolo in programmazione oppure a scopo di visita o altro, con accompagnamento da parte di personale del teatro. Fanno eccezione gli addetti ai lavori (allestimenti, luci, pulizie etc), per i quali l’accesso è libero nello svolgimento del loro compito.

E’ uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)? (dettagliare 200 battute)

il luogo è di passaggio, ma i numerosi servizi che contiene ne fanno uno spazio polifunzionale dove poter spendere più tempo di quello di attesa prima di uno spettacolo, o dell’intervallo. Sono presenti un guardaroba, un bar, delle poltrone e vi son presenti manifesti e cartelli informativi sul teatro. Può essere anche un luogo di incontro o di ritrovo, dopo la fila alla biglietteria.

Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto? (dettagliare 200 battute)

I tempi di accessibilità ordinari sono scanditi dagli orari degli spettacoli. In via straordinaria lo spazio è visitabile con accompagnamento per pochi minuti negli orari di apertura del teatro (biglietteria, portineria, uffici etc)

E’ uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale? (dettagliare 200 battute)

è un luogo di passaggio, e l’ambiente è progettato per la funzione di far entrare e uscire un flusso di persone in maniera rapida e ordinata, lasciando poco spazio a comportamenti non formali

E’ attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi? (dettagliare 200 battute)

lo spazio è fornito di guardaroba, bar e pannelli promozionali / informativi. Sono presenti dispositivi di sicurezza (antincendio, luci di emergenza); manca una “segnaletica” che indichi in maniera immediata le direzioni e le aree funzionali.

Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante? (dettagliare 200 battute)

lo spazio è attraversato da tutti gli spettatori aventi posto in platea, ed è fruibile come sala d’attesa o di ristoro da un numero inferiore di persone

Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono? (dettagliare 200 battute)

Lo spazio per gli addetti ai lavori è altamente codificato dal compito che essi svolgono (pulizia, manutenzione). Agli utenti viene offerta una varietà di possibili azioni: bere al bar, depositare giacche al guardaroba, aspettare seduti sulle poltrone, magari consultando un opuscolo informativo o il palinsesto del teatro, chiacchierare. essendo un luogo chiuso, vige il divieto di fumo (sebbene per un fumatore un tempo di attesa è più gradevole con una sigaretta).

Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)? (dettagliare 200 battute)

All’interno della sala è possibile leggere,un libro o uno degli opuscoli del teatro, in piedi o seduti sui divani

Qual è azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)?

I posti a sedere  ben illuminati suggeriscono la possibilità di lettura

Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere? (dettagliare 200 battute)

si può aspettare, parlando con le altre persone, ascoltando musica o parlando al telefono (nei limiti della buona educazione che il contesto impone), in piedi o seduti, si può bere al bar, depositare abiti nel guardaroba.

Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio? (liberamente, secondo procedure/percorsi/azioni/obiettivi.. etc) (dettagliare 200 battute)

La geometria della sala, la quantità di persone che la percorrono, il contesto (ambiente culturale, elegante) lascia relativamente poche libertà di movimento e di comportamento. Lo spazio ha una funzione di percorso, scalinate-platea

Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)? (dettagliare 200 battute)

questa sala viene utilizzata dagli spettatori dopo l’acquisto del biglietto,in attesa dell’inizio dello spettacolo, oppure nell’intervallo.

Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc? (dettagliare 200 battute)

la geometria della sala non è modificabile, ma le aree funzionali, essendo aperte, possono variare con il volume di persone che fanno la fila ai vari servizi che questo spazio offre.

Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi?

Aspetti che favoriscono la lettura sono le sedute e l’illuminazione. Il poco tempo a disposizione e la folla limitano a letture fugaci di opuscoli e riviste.

Come questo contesto potrebbero essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura?

l’illuminazione può essere ulteriormente modificata, e la sala può essere suddivisa in zone per mezzo di muretti- pannelli, in modo da creare un’ area dedicata definita, meno affollata rendendo più comoda la lettura.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s