Ufficio/Sala relax

Nome contesto: Ufficio
Tipologia: Acanto Comunicazione Srl di Pesaro
Declinazione specifica: Area relax

Individuare a quale categoria appartiene il contesto:

CATEGORIA b) contesti neutri

2) Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione (500 parole max)
Il contesto è suddiviso in due zone, una dedicata alla lettura e all’approfondimento e una dedicata al mangiare e al bere.La luce all’interno arriva sia dalle finestre ma soprettutto artificialmente tramite i neon. La zona dedicata alla lettura è dotata di una libreria ben fornita di libri riguardanti il settore, in questo caso grafica, comunicazione e design.
3) indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto
-Rilassante -Libera -Stimolante

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.
1. Dove è localizzato?
All’interno dell’azienda.
2. E’ un luogo fisso o mobile?
E’ un luogo fisso.
3. E’ pubblico o privato/domestico?
E’ un edificio privato essendo fruibile solo dai dipendenti dell’azienda e solitamente anche dai clienti di essa.
4. All’aperto o al chiuso/interno?
Si trova all’interno.
5. E’ accessibile in modo libero o codificato? (dettagliare 200 battute)
E’ accessibile in modo libero solo da chi lavora o anche con chi ha solo a che fare con l’azienda e quindi possiamo dire che in certo senso è anche codificato: libero ,ma non a tutti.
6. E’ uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)? (dettagliare 200 battute)
E’ un luogo dagli usi non specificati in cui ci sono diverse funzioni, alcune non specificate, e alter potenziali, come la lettura e lo studio.
7. Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto? (dettagliare 200 battute)
I tempi di accessibilità sono immediati essendo all’interno dell’azienda.
8. E’ uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale? (dettagliare 200 battute)
E’ uno spazio informale e non precisamente strutturato in cui ognuno può decidere che “attività” svolgere.
9. E’ attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi? (dettagliare 200 battute)
E’ equipaggiato per varie funzioni infatti troviamo sedute, tavoli su cui possono essere sfogliate riviste e libri e sono dotate di illuminazione artificiale, spesso complementari alla lettura.
10. Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante? (dettagliare 200 battute)
Lo spazio viene fruito da più persone, tra cui tutti i dipendenti e chi lavora con l’azienda.
11. Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono? (dettagliare 200 battute)
Solitamente non ci sono attori, non ci sono ruoli, ognuno svolge l’azione che a voglia di fare (anche se all’interno dell’azienda ci sono varie gerarchie in questo spazio i ruoli non sono fondamentali).
12. Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)? (dettagliare 200 battute)
Ci sono varie azioni che si possono svolgere: portare dei libri e leggerli, studiare su ri viste del settore per approndimento, inoltre , nel caso in cui ci fosse una libreria c’è la possibilità di lasciare i libri per poi ritrovarli i giorni successive, collezionarli, prestarli o prenderli in prestito o da colleghi dalla azienda.
13. Qual è azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)?
Non è progettato per uno scopo ben preciso però solitamente è strutturato per trovare degli approfondimenti, dei collegamenti o degli spunti per quello in cui si sta lavorando.
14. Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere? (dettagliare 200 battute)
E’ allestita con una zona per caffè , altre bevande e snack, con possibilità di scaldarsi il pranzo.
15. Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio? (liberamente, secondo procedure/percorsi/azioni/obiettivi.. etc) (dettagliare 200 battute)
Ogni persona si muove liberamente in quento è proprio questo lo scopo di questo spazio.
16. Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)? (dettagliare 200 battute)
Di solito questo spazio è sempre fruibile in orario di lavoro ma ci sono delle tempistiche massime di utilizzo per non togliere tempo al lavoro.
17. Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc? (dettagliare 200 battute)
Lo spazio può essere modificato dai dirigenti (spesso in accord con i dipendenti)
18. Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi?
Gli aspetti positive sono la possibilità di rilassarsi dallo stress lavorativo direttamente in azienda.
Gli aspetti negative son oil rischio di togliere troppo tempo al lavoro.
19. Come questo contesto potrebbero essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura?
Potrebbe essere reso più spazioso con l’aggiunta di più sedute e magari la messa a disposizione di tablet multimediali per la lettura di informazioni direttamente da internet.

This slideshow requires JavaScript.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s