Spiaggia – Lido balneare Copacabana, Dubrovnik

Nome contesto: Spiaggia

Tipologia: Spiaggia Privata – Lido Balneare

Declinazione specifica: Lido Copacabana – Dubrovnik – Croazia

Individuare a quale categoria appartiene il contesto:

CATEGORIA c) contesti impropri 

1) Almeno 3 immagini

 

This slideshow requires JavaScript.

2) Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione   (500 parole max)

Il lido Copacabana è di fattura recente. Situato nei pressi del campeggio comunale, vi si accede direttamente a piedi seguendo uno stradone. Arrivati all’ingresso si stende la spiaggia immersa completamente in un paesaggio mutevole. Alla natura delle montagne e del mare si contrappone il clima cittadino di ponti e strade. La spiaggia è stata ritoccata dall’uomo con dei riporti di selce che va a sostituire la sabbia e cemento per creare una piattaforma più stabile e dalla forma sinuosa. All’ingresso c’è il bar, dove chi si addentra deve pagare il ticket per l’affitto di ombrelloni e sdraio. Il bar è accessoriato con un grande gazebo al di sotto del quale vi sono divanetti e tavolini per rendere confortevole l’esperienza di chi ha deciso di acquistare lì qualsiasi cosa. Si possono acquistare bevande, cibo oppure riviste. Una serie di ombrelloni e sdraio fanno da merletto al profilo di questa spiaggia lunga più o meno 35 metri e profonda sei, sette metri.

 

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto

Comodo – Rilassante – Piacevole

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.

1.    Dove è localizzato?

Dubrovnik, in Croazia, vicino al campeggio comunale.

2.    E’ un luogo fisso o mobile?

E’ un luogo fisso

3.    E’ pubblico o privato/domestico?

E’ un luogo pubblico

4.    All’aperto o al chiuso/interno?

E’ all’aperto

5.    E’ accessibile in modo libero o codificato? (dettagliare 200 battute)

L’accesso è libero, ma per poter usufruire della spiaggia bisogna pagare almeno l’ombrellone, poi in questa spiaggia specifica, è consentito anche poter utilizzare degli asciugamani da stendere a terra.

6.    E’ uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)? (dettagliare 200 battute)

Non è specializzato univocamente, infatti le azioni da compiere sono multiple. E’ vietato l’uso di palloni o racchette, ma si possono compiere tutte le azioni che non recano danno al vicino, come giocare a carte, leggere, fare cruciverba, mangiare, ascoltare musica con gli auricolari etc etc…

7.    Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto? (dettagliare 200 battute)

Lo spazio è accessibile dall’apertura del lido intorno alle sette di mattina, fino a chiusura intorno alle 21.00

8.    E’ uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale? (dettagliare 200 battute)

E’ uno spazio mediamente codificato. Dico mediamente perché per come sono pensati i lidi privati lo spazio è generalmente codificato, nel senso che fai la coda per pagare, e poi una volta che hai il tuo ombrellone con annessi lettini passi lì il resto della tua giornata, salvo una pausa per fare una scappatella al bar, o a farsi il bagno. Comunque sono riconoscibili delle zone con usi prefissati: pagamento/ristoro, mare, zona ombrelloni. Questa spiaggia è mediamente codificata però perché in realtà, una volta pagato, puoi scegliere tu dove desideri mettere l’ombrellone, il che rende il tutto un po’ più informale.

9.    E’ attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi? (dettagliare 200 battute)

Si, il lido è attrezzato con lettini, sedie e ombrelloni. Vi è inoltre il bar con gazebo e divanetti e vari mezzi per lo svago dei clienti, come pedalò e moto d’acqua.

10. Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante? (dettagliare 200 battute)

Lo spazio è fruito da una molteplicità di persone, in questo caso si può arrivare anche a picchi di 250, 300 persone

11. Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono? (dettagliare 200 battute)

Chi fruisce dello spazio non ha un vero e proprio ruolo se non quello di una persona in vacanza. Si riposa sul lettino, ascoltando musica o leggendo, oppure componendo cruciverba. Chi lavora per il lido invece compie varie azioni. C’è chi è in cassa, c’è il bagnino da spiaggia che si occupa di sistemare sdraio e ombrelloni, chi lavora al bar. I dipendenti hanno un comportamento molto codificato perciò all’interno dello spazio.

12. Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)? (dettagliare 200 battute)

All’interno del lido si possono comprare riviste o libri direttamente al bar, quindi volendo, ci si evita il trasporto. Custodire un libro in un lido è più semplice rispetto ad una spiaggia libera poiché lo si può lasciare sulla sdraio, che è più riparata rispetto ad un asciugamano steso per terra, oppure in una borsa agganciata all’ombrellone.

13. Qual è l’azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)?

L’azione principale al libro/lettura in questo contesto è la lettura, che nella maggior parte dei casi è effettuata stesi sulla sdraio.

14. Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere? (dettagliare 200 battute)

Le azioni che si possono compiere in spiaggia sono molteplici. Si può ascoltare musica con gli auricolari, bere, mangiare, prendere il sole, chiacchierare, giocare a carte, fare cruciverba e così via.

15. Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio? (liberamente, secondo procedure/percorsi/azioni/obiettivi.. etc) (dettagliare 200 battute)

Le persone all’interno dello spazio si muovono liberamente.

16. Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)? (dettagliare 200 battute)

Lo spazio è utilizzabile durante i periodi di apertura del lido che sono dal primo di maggio fino a fine settembre, dalle 7 alle 21.

17. Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc? (dettagliare 200 battute)

Gli attori possono modificare lo spazio spostando gli ombrelloni e sdraio in giro temporaneamente, in quanto poi la sera i bagnini ripongono tutto nell’ordine prestabilito.

18. Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi?

Leggere in un lido risulta abbastanza piacevole. Lo si può fare sdraiati all’ombra dell’ombrellone, su un comodo lettino. L’unico punto a sfavore è che la lettura sul lettino può risultare un po’ scomoda, poiché la posizione più gettonata è quella di reggere il libro in alto, così dopo un po’ ci si ritrova con le braccia anchilosate.

19. Come questo contesto potrebbero essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura?

Potrebbe essere modificata la sdraio, o inventato un supporto che faccia in modo che la lettura sia un vero piacere, oppure modificare la struttura del lido per facilitare la lettura a chi lo frequenta..

20. … altro?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s