Motorino

Nome contesto: Motorino 

Tipologia: Mezzo di trasporto privato

Declinazione specifica: Scooter Gilera Nexus 300

Individuare a quale categoria appartiene il contesto:

CATEGORIA c) contesti impropri 

1) Almeno 3 immagini

This slideshow requires JavaScript.


2) Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione   (500 parole max)

Nel veicolo preso in esempio gli ingombri di massima sono 210 cm di lunghezza, 78 cm di larghezza, 150 cm di altezza, con altezza della sella pari a 80 cm. Lo scooter può avere come accessorio opzionale un bauletto atto a contenere un casco integrale e possiede un sottosella abbastanza ampio con illuminazione per l’utilizzo di notte, dove riporre un altro casco integrale ed eventuali piccoli bagagli, oltre al manuale d’istruzioni e ai documenti necessari. È equipaggiato per illuminare la strada e per rendere il veicolo visibile al buio con fari anteriori e posteriori. Il resto dell’illuminazione è dettata o dalla luce naturale.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto

Mobile – Poco ingombrante – Comodo

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.

  1. Dove è localizzato? Può essere localizzato, se si tratta di ambienti all’aperto, praticamente ovunque, dal parcheggio al marciapiede, dalla strada al parco. In ambienti interni, invece, potrebbe essere situato in un parcheggio coperto, in un garage, o esposto all’interno di una fiera.
  2. E’ un luogo fisso o mobile? È mobile.
  3. E’ pubblico o privato/domestico? È un contesto, in genere, privato e ad utilizzo personale.
  4. All’aperto o al chiuso/interno? Preferibilmente all’aperto.
  5. E’ accessibile in modo libero o codificato? (dettagliare 200 battute) È accessibile in modo completamente libero, infatti si può fruire di esso in qualsiasi giorno della settimana e in qualsiasi ora del giorno, senza regole particolari che ne limitino l’accessibilità.
  6. E’ uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)? (dettagliare 200 battute) Potrebbe essere definito un luogo dagli usi multipli, con la funzione primaria del trasporto di persone ed oggetti, ma potrebbe avere anche la funzione secondaria di seduta in caso, ad esempio, si stia attendendo l’arrivo di qualcuno.
  7. Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto? (dettagliare 200 battute) Il contesto è accessibile sempre, in qualsiasi momento della giornata
  8. E’ uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale? (dettagliare 200 battute) È uno spazio strutturato, con una conformazione precisa, che rende subito consapevoli delle modalità di utilizzo. Ha una sella che indica che debba essere cavalcato, e uno sterzo e dei comandi cui corrisponde un’unica modalità di guida.
  9. E’ attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi? (dettagliare 200 battute) È attrezzato in modo adatto per la sua primaria funzione di trasporto di persone e oggetti, in quanto ha un’ampia seduta, un motore e un sottosella abbastanza spazioso.
  10. Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante? (dettagliare 200 battute) Lo spazio può essere fruito, in base all’omologazione, in un massimo di due persone.
  11. Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono? (dettagliare 200 battute) I ruoli degli attori, se si tratta di 2 persone, sono molto codificati: il conducente è seduto sulla parte anteriore del sellino, per partire indossa il casco, avvia il motore, accende i fari e gira la manopola per variare la velocità, mentre i piedi sono posti fermi sulla pedana. Il passeggero, invece, è seduto sulla parte posteriore del sellino, i piedi appoggiati sui pedalini estraibili e le braccia allacciate alla vita del conducente o le mani aggrappate alla maniglia posta sulla carrozzeria dietro il sellino. Se vi è anche il bauletto portaoggetti, questo può fungere da schienale per il passeggero.
  12. Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)? (dettagliare 200 battute) Le azioni relative al libro/ lettura che vi si possono svolgere sono quelle di trasporto per quanto riguarda il sottosella, il bauletto portaoggetti e, anche, se lo scooter è dotato di una pedana unica dove appoggiare i piedi, la pedana stessa nel caso si disponga di uno zaino o di un contenitore non troppo ingombrante. In caso di pioggia il passeggero può riparare sommariamente se stesso e il conducente con un giornale. Il giornale può essere utilizzato anche per isolarsi dal freddo mentre si viaggia o per non bagnarsi se il sellino è bagnato. Se, invece, si tratta di un motorino fermo, con l’utilizzatore seduto in posizione di attesa sul sellino, potrebbe essere un contesto per l’atto della lettura, magari tenendo il libro/giornale sospeso in mano o appoggiato allo sterzo.
  13. Qual è azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)? L’azione principale relativa al libro/lettura è sicuramente il trasporto, vista la presenza di vani dove riporre eventualmente libri o altro, anche perché la funzione principale del motorino è quella di movimentare persone (la lettura non si concilia con la guida dello scooter).
  14. Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere? (dettagliare 200 battute) Le altre azioni che vi si possono svolgere sono molteplici. Se il mezzo è in movimento l’unica azione possibile è quella di spostarsi da un luogo ad un altro, ma se il motorino è fermo, magari utilizzato come seduta o appoggio, le azioni potrebbero essere chiacchierare, pensare, mangiare, baciarsi, bere, sostare, assicurarlo ad un palo con un catenaccio, specchiarsi/pettinarsi/sistemarsi il trucco, annotare qualcosa, controllare i documenti, sistemare oggetti nel sottosella/bauletto, rifornire il motorino di carburante, pulirlo, manutengolo, aggiustarlo, etc…
  15. Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio? (liberamente, secondo procedure/percorsi/azioni/obiettivi.. etc) (dettagliare 200 battute) Le persone si muovono, più che altro, attorno a questo spazio. Si possono muovere sia liberamente, sia possono scegliere di interagire con esso: a questo punto i comportamenti si codificano in base alla forma del contesto.
  16. Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)? (dettagliare 200 battute) Le modalità temporali sono indefinite. Se si sta compiendo un viaggio lungo o una competizione, il tempo di uso potrebbe essere di più ore consecutive con soste ad ogni tappa. Per un breve tragitto l’utilizzo potrebbe essere solo di qualche minuto. Se, infine, l’azione comporta che il contesto sia fermo, anche qui potremmo avere un impiego che varia da qualche minuto a qualche ora. In tutte le situazioni il momento della giornata potrebbe essere qualsiasi, il contesto non pone vincoli in questo senso. Il maggiore utilizzo si ha, però alla mattina presto e alla sera per recarsi al lavoro/scuola e tornare a casa.
  17. Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc? (dettagliare 200 battute) Gli attori possono modificare lo spazio sia permanentemente, che temporaneamente. Se l’attore è un meccanico la modifica potrebbe essere permanente, mentre se si tratta dell’utilizzatore che desidera apporre adesivi o altro sulla carrozzeria, o montare il bauletto per un viaggio, le modifiche sono temporanee.
  18. Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi? Aspetti positivi Il contesto è mobile, il che lo rende flessibile e adatto a vari usi, fra cui la movimentazione di libri o altri oggetti utili. Aspetti negativi Per gli amanti della lettura o per chi desideri vendere qualche libro usato utilizzando il motorino, va detto che gli spazi sono decisamente ristretti e la conformazione dei vani non facilita lo stoccaggio dei volumi. Anche per altre cose che si intendano trasportare, la maggior parte delle volte bisogna sfruttare ogni centimetro in modo razionale e non sempre si riesce, con conseguente spreco di spazio.
  19. Come questo contesto potrebbe essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura? Potrebbero essere ideati appositi bauletti dove riporre i libri per il viaggio, dei banchetti pieghevoli per l’esposizione, come potrebbe essere ideato un piccolo fermo da agganciare al manubrio in modo che il libro non scivoli, se vi si vuole appoggiare il libro mentre, da fermi, si legge.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s