Solarium di chalet – Bormio 2000

Nome contesto: esercizio pubblico

Tipologia: veterinario

Declinazione specifica: sala d’attesa

Individuare a quale categoria appartiene il contesto: contesti neutri

This slideshow requires JavaScript.

2) Il contesto è una villetta con giardino. Una stradina collega il cancello d’ingresso alla struttura, suddivisa a sua volta in tre parti. La prima parte è la sala d’attesa. L’arredamento è formato da due poltrone e un divano per i clienti, un acquario, un tavolino d’appoggio e un appendiabiti. Sulle pareti vi sono numerose immagini, cartelloni, annunci, relativi a temi riguardanti gli animali; oltre a volantini e riviste sparse per la stanza con il fine di intrattenere i clienti in attesa di entrare. L’ambiente è illuminato da una finestra e dalla luce che entra dalla porta d’ingresso, oltre che da due lampade neon. La seconda stanza, l’ufficio, presenta un camino, ed è arredata con una scrivania, cassettoni, mobili, sedie da ufficio; oltre alla presenza dei soliti poster alle pareti. Vi è una finestra, ma l’illuminazione è data anche dalla parete a vetro che la divide dalla sala d’attesa. Ci sono anche due lampade-neon da soffitto, sopra la scrivania ed al centro della stanza, e una lampada direzionale collocata in un angolo ad illuminare la scrivania. Nel terzo locale è presente l’ambulatorio, illuminato da luci e mediante una parete a vetro (collegamento visivo con l’ufficio).

3) personale, rustico , confortevole

4.1) è localizzato in una villetta con giardino

4.2) è un luogo fisso

4.3) è un luogo pubblico

4.4) è un luogo al chiuso circondato da un giardino

4.5) è accessibile in modo libero

4.6) il luogo ha la funzione di ambulatorio per animali e divulgazione di informazioni su di essi

4.7) il contesto è accessibile dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19 e il sabato dalle 9.30 alle 12

4.8) è uno spazio non strutturato informale

4.9) È uno spazio attrezzato

4.10) Lo spazio è fruito da più persone. Oltre al veterinario, la stanza d’attesa è attrezzata per ospitare circa quattro persone e i loro animali

4.11) Gli attori sono il veterinario che si occupa di curare gli animali e i possessori di questi ultimi.

4.12) I proprietari degli animali hanno la possibilità di stare seduti e consultare riviste, o di muoversi all’interno della sala d’attesa leggendo i poster sulle pareti, oltre a poter leggere testi propri attendendo il proprio turno

4.13) la lettura e la consultazione dei cartelloni e dei poster con vari temi (le malattie, la cura, i cicli biologici, l’alimentazione degli animali…)appesi per le pareti della stanza

4.14) è possibile stare seduti ad aspettare senza necessariamente consultare delle riviste e senza leggere i poster sui muri, giocare con gli animali, chiacchierare

4.15) le persone si muovono liberamente all’interno dello spazio compreso fra il giardino e la sala d’attesa. Nelle altre due stanze dell’edificio (ufficio e ambulatorio) è possibile l’ingresso solo su consenso del veterinario

4.16) il tempo d’ attesa aspettando il proprio turno e la durata del controllo/intervento

4.17) Solo il veterinario ha la possibilità di modificare temporaneamente o permanentemente lo spazio (arredo, attrezzature…)

4.18) è molto semplice per i clienti ottenere informazioni grazie alla grande quantità di informazioni presenti in vari punti del locale: cartelloni, flyer e riviste messi a disposizione dell’utenza. Questi numerosi supporti, anche grazie alla grafica colorata, rendono piacevole la durata dell’attesa

Negativi: i poster dopo un po’ diventano “obsoleti” e perdono di attrattiva; lo stesso per gli annunci che in più, devono sempre essere cambiati. Si può essere infastiditi dal pelo di animale che si attacca ai vestiti o dagli odori.

4.19)

Mettere a disposizione dei bambini alcuni volumi con le spiegazioni adatte a loro, rinnovare con più frequenza le informazioni, sensibilizzare l’attenzione riguardo al tema tramite supporti nuovi e divulgare all’esterno l’informazione.

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s