Sala d’attesa – Charles De Gaulle

Scheda CONTESTI

Nome contesto: Sala d’attesa

Tipologia: Sala d’attesa dell’aereoporto

Declinazione specifica: Aereoporto Charles De Gaulle, Parigi

 Individuare a quale categoria appartiene il contesto:

CATEGORIA

b) contesto neutro

 1) Almeno 3 immagini

This slideshow requires JavaScript.

 

  1. Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione   (500 parole max)

 Si tratta dell’aerea di attesa prima del gate dell’aereoporto Charles De Gaulle di Parigi.

E’ uno spazio molto grande, situato all’interno di una struttura composta da una geometria che ricorda uno scheletro, con molteplici parti composte di vetro, rendendo l’ambiente molto luminoso ma soprattutto naturale (la luminosità è dettata direttamente dalle condizioni atmosferiche, l’interno è collegato direttamente con l’esterno).

Sono presenti un numero elevato di gate che, quando necessario, permetto l’accesso all’aeroplano.

Inoltre sono presenti un numero elevato di negozi (duty free, bar, ristoranti e librerie/giornalai).
Sono disposte in modo ordinato e strutturato moltissime sedie per permettere agli utenti di potersi sedere durante l’attesa.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto

 Spazioso – strutturato – impersonale

  1. Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.
  1. Dove è localizzato?

All’interno dell’aeroporto di Charles De Gaulle di Parigi.

  1. E’ un luogo fisso o mobile?

È un luogo fisso

  1. E’ pubblico o privato/domestico?

Si tratta di un luogo pubblico

  1. All’aperto o al chiuso/interno?

E’ al chiuso

  1. E’ accessibile in modo libero o codificato? (dettagliare 200 battute)

Per accedervi bisogna essere in possesso di un biglietto aereo, e si deve passare il controllo di sicurezza dell’aereoporto ( security gate)

  1. E’ uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)? (dettagliare 200 battute)

Lo spazio è stato studiato per il transito e l’attesa; questa può durare da alcuni minuti ad alcune ore.

Al suo interno si possono individuare delle sotto-zone adibite a funzioni più specifiche (ristoranti, negozi, bagni, zone ristoro etc)

  1. Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto? (dettagliare 200 battute)

Per accedere allo spazio preso in questione c’è il tempo di attesa al security gate, che può variare da pochi minuti a circa mezz’ora/un’ ora.

  1. E’ uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale? (dettagliare 200 battute)

Si tratta di uno spazio fortemente strutturato tramite l’arredo e codificato nell’utilizzo.

  1. E’ attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi? (dettagliare 200 battute)

Nel luogo preso in analisi l’elemento più rilevante sono le sedute.
Queste sono ancorate al suolo e tra di loro, rendendole immobili; sono presenti in minore numero delle chaise longue posizionate di fronte a grandi vetrate.

Inoltre possiamo trovare cestini della spazzatura, stazioni per ricaricare i cellulari/laptop, stand espositivi, cartelloni pubblicitari, pannelli per indicazioni e schermi per gli orari dei voli.

  1. Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante? (dettagliare 200 battute)

Lo spazio viene utilizzato da tutti i viaggiatori transitanti da quell’aereoporto;

si tratta di individui singoli, oppure compagnie di viaggiatori.
Si va da qualche centinaio al giorno fino a qualche decina di migliaia.

  1. Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono? (dettagliare 200 battute)

Si possono identificare 3 attori che svolgono azioni in questo luogo: i viaggiatori, il personale di volo e gli addetti dell’aereoporto.
I primi sono in maggior numero e sono gli attori che “fruiscono” maggiormente questo luogo (è stato progettato per loro).

Il personale di volo inizia a interagire con il luogo solo poco tempo prima della partenza; svolgono tutte le operazioni necessarie per l’imbarco dei passeggeri sull’aereo.

Infine gli addetti dell’aeroporto sono tutti coloro che lavorano all’interno del gate (sicurezza, camerieri, cuochi, commessi/e, addetto alle pulizie), e svolgono compiti mirati al manutenzione del gate stesso oltre che erogare servizi per i viaggiatori.

  1. Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)? (dettagliare 200 battute)

Comprare, studiare, leggere, scambiare, prestare, informare, dimenticare.

  1. Qual è azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)?

Leggere aspettando il proprio volo (seduti/in piedi in coda).

  1. Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere? (dettagliare 200 battute)

Aspettare, mangiare, dormire, comprare, andare in bagno, usare laptop, informarsi sul volo, camminare lungo il gate, farsi massaggiare.

  1. Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio? (liberamente, secondo procedure/percorsi/azioni/obiettivi.. etc) (dettagliare 200 battute)

Le persone si muovo liberamente; vi sono molti elementi informativi, che segnalano i percorsi e le zone specifiche.

Sono presenti anche dei tapis roulant che permettono di velocizzare gli spostamenti tra un gate e l’altro.

E’ presente un servizio di trasporto all’interno del gate con kart elettrici, messo a disposizione per le persone disabili e gli anziani.

  1. Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)? (dettagliare 200 battute)

La zona di attesa di fronte ad un gate viene utilizzata in modo più intensivo a partire dalle 2 ore prima del decollo del volo.

Il gate è aperto 24h al giorno, e comunque subordinato all’apertura dell’aeroporto.

  1. Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc? (dettagliare 200 battute)

Gli attori non possono modificare lo spazio in quanto gli arredi sono fissi.

Tuttavia alcune modifiche possono essere fatte all’interno dei singoli negozi (spazi privati).


  1. Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi?

La comodità delle sedute (in particolare delle chaise longue) agevola la lettura, oltre alla buona luminosità e la temperatura costantemente controllata.

Mediamente c’è una vasta scelta di giornali/libri acquistabili presso gli appositi negozi, spesso anche in diverse lingue.

Luogo spesso affollato/sovra affollato, e quindi ritrovarsi a leggere seduti per terra in posizioni molto scomode per molto tempo, dove può essere sporco o rovinato a causa della grandezza del bacino d’utenza

  1. Come questo contesto potrebbe essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura?

Supporti per leggere piu comodi, piu luminosi, stand per vendere libri che espongano meglio la merce, lavorare in generale sull’arredo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s