Pizzeria d’asporto

This slideshow requires JavaScript.

Scheda CONTESTI

Nome contesto: PIZZERIA

Tipologia: PIZZERIA D’ASPORTO

Declinazione specifica: SALA DELLA PIZZERIA D’ASPORTO

Individuare a quale categoria appartiene il contesto:

CATEGORIA b) contesti neutri

2) Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione  

La pizzeria è un locale a vetrina posto all’incrocio tra due vie di passaggio verso l’uscita del paese.

Appena all’interno si rimane colpiti dal calore: il forno è a 370 gradi circa, e non c’è il condizionatore.  Vi sono ai lati due ripiani a parete con sedie pieghevoli alte dotate di schienale, e ci si trova di fronte il bancone con dietro il pizzaiolo che saluta. Il cassiere siede al registratore di cassa sulla sinistra del bancone (da un punto di vista dell’osservatore) e richiama l’attenzione. Sulla parete a fianco alla cassa c’è un’icona ortodossa della Madonna, e il menù delle pizze.

Sul soffitto a pannelli quattro di questi contengono le luci al neon, che forniscono una buona illuminazione. La vetrina, quando il sole non è ancora tramontato lascia entrare molta luce, ma illumina sul serio quando è mattino, perchè è rivolta a est. Sulla sinistra c’è un enorme frigorifero con la pubblicità della Coca-cola, e accanto un cestino per la spazzatura.

Il locale ha un’altra finestra accanto al forno, e una porta rivolta al cortile interno dalla parte opposta.

In pizzeria posso mangiare al banco. Sul banco ci sono i volantini con il menù e i contatti, i biglietti da visita, i bicchieri, i tovaglioli, molti depliant pubblicitari e a volte una copia di “Leggo”, o “City”.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto

CALDO, ILLUMINATO, CONVIVIALE

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.

  1. 1.          Dove è localizzato?

 

Via Matteotti 13, Sedriano, (MI), all’incrocio con via Kennedy e via Rossini.

  1. 2.          E’ un luogo fisso o mobile?

 

E’ un luogo fisso.

  1. 3.          E’ pubblico o privato/domestico?

 

E’ un luogo privato, dove il pubblico può accedere in quanto clientela, negli orari di apertura.

  1. 4.          All’aperto o al chiuso/interno?

 

E’ in un locale a vetrina, al chiuso.

  1. 5.          E’ accessibile in modo libero o codificato?

 

E’ accessibile in modo libero quando la pizzeria è aperta. Si può entrare sia per comprare che per chiedere informazioni.

  1. 6.          E’ uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)?

 

E’ un luogo adibito alla preparazione della pizza, ed è specializzato in questo e ancor più specificatamente nella consegna della pizza a domicilio.

Essendoci un forno i pizzaioli di tanto in tanto preparano il pane per la famiglia.

Il locale non viene utilizzato in modo improprio.

Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto?

 

Mattina tutti i giorni 10.30 – 14.30 \ sera tutti i giorni 17.30 – 22.30 (il locale chiude quasi sempre prima delle 22.00)

  1. 7.          E’ uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale?

 

E’ strutturato per i dipendenti, ma davvero poco. I clienti vengono trattati con cortesia, se sono clienti fissi, vengono trattati in modo informale.

  1. 8.          E’ attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi?

 

C’è un forno, un bancone frigorifero, due ripiani di vero granito, un registratore di cassa, i cartoni per contenere le pizze, tovaglioli, piatti e bicchieri, volantini pubblicitari del locale.

Sul retro la cucina e il bagno.

  1. 9.          Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante?

 

Quando i dipendenti sono al completo (sabato e domenica) sono in sei. Quando nel fine settimana l’affluenza dei clienti è massima spesso in sala ci sono anche sette o otto persone che attendono.

  1. 10.      Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono?

C’è il pizzaiolo, che è il proprietario e l’unico ruolo realmente codificato, il cassiere\centralinistra, e l’addetto alle consegne. In realtà sono tutti tuttofare, e tutti in rapporto informale tra di loro.

  1. 11.      Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)?

 

Si può leggere seduti o in piedi il menù della pizzeria (si può anche portarselo a casa), si può leggere il menù della pizzeria appeso accanto alla cassa, si può leggere il giornale, si può leggere i volantini pubblicitari, si possono leggere i manifesti appesi alla vetrina, si può leggere un libro che si è portato da casa. Il cassiere può studiare mentre attende i clienti.

  1. 12.      Qual è azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)?

 

Leggere il menù appeso accanto alla cassa o il menù su un volantino prima di ordinare. Il pizzaiolo legge i biglietti su cui il cassiere prende nota della ordinazioni. Il cassiere li rilegge mentre le pizze escono dal forno, in modo da dividerle.

  1. 13.      Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere?

Si può bere, mangiare, cucinare, andare in bagno, andare fumare fuori dalla porta, chiacchierare con i dipendenti.

 

  1. 14.      Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio?

 

I clienti si muovono nell’area al di qua del bancone, non oltre senza chiedere il permesso. I dipendenti si muovono per tutto il locale, senza limiti se non quello del raggio d’azione della pala di un pizzaiolo che non può fermarsi. L’obiettivo è lavorare in modo sciolto e sopratutto efficiente. Le pizze sono spesso ordinate a orari precisi, e gli orari vanno rispettati anche se c’è la fila in sala. Il pizzaiolo tende a non fermarsi mai, il compito degli altri è fornirgli sempre pizze nuove da fare e spedire quelle in uscita dal forno. L’addetto alle consegne le porta fuori passando per il cassiere che gli fa lo scontrino.

  1. 15.      Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)?

Nel fine settimana, la sera,  un cliente può aspettare anche più di mezz’ora la sua pizza in sala. Normalmente (in settimana, o nel week-end la sera tardi, o molto presto) una pizza margherita impiega poco più di cinque minuti ad essere preparata.

  1. 16.      Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc?

 

I clienti sporcano con le scarpe, i dipendenti spazzano con la scopa e puliscono con il moccio e il detersivo. I dipendenti inoltre piantano chiodi nel muro per appendere quadri, prendono la legna e la mettono nel forno, puliscono il locale rendendolo un buon locale, o nel caso di negligenza, potrebbero peggiorarlo. I dipendenti buttano la spazzatura nella raccolta differenziata.

  1. 17.      Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi?

 

L’aspetto positivo è che le attese a volte sono lunghe, e non sempre si ha voglia di chiacchierare. Un altro aspetto è che spesso il locale è silenzioso a dispetto dall’attività frenetica, e la luce non manca mai.

L’aspetto negativo è che dalla calma di un attimo prima ecco che i dipendenti possono mettersi a litigare, ciarlare, scherzare, cantare disturbando la lettura, può anche entrare dalla porta un conoscente e dissuadere dal proposito della lettura. D’estate l’aspetto negativo è di sicuro un gran caldo.

  1. 18.      Come questo contesto potrebbero essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura?

 

Con la presenza di più giornali sul banco, con la presenza di più sedie e più imbottite.

  1. 19.      … altro

 

Spesso le TV offrono al locale un elemento di svago davvero interessante per chi attende, ma bisogna pagare per averle, e tenerle accese.

 Gruppo 14

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s