EDICOLA- EDICOLA SOTTO I PORTICI DI BINASCO

Nome contesto: EDICOLA

Tipologia: EDICOLA (EDIFICIO)

Declinazione specifica: EDICOLA SOTTO I PORTICI DI BINASCO

1) Individuare a quale categoria appartiene il contesto:

CATEGORIA b) contesti neutri

 

This slideshow requires JavaScript.

2) Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione (500 parole max)

L’edicola di Binasco è un locale che si inserisce sotto il porticato che avvolge la piazza del castello, la piazza centrale del paese. Ha a propria disposizione lo spazio del portico antecedente la vetrina, dove espone le ultime notizie ed alcuni inserti con giocattoli per bambini. Le dimensioni dell’edicola interna sono abbastanza ridotte, circa 2m per 4m più un piccolo spazio dove vengono raccolte le riviste di enigmistica.

La porta si apre verso l’interno dell’edicola ed è posta sul lato sinistro della facciata; sul lato destro una vetrina espone figurine e oggetti vendibili direttamente al banco dal giornalaio/a. La facciata garantisce buona illuminazione alla stanza.

Il locale è diviso centralmente da un’isola espositrice poco più alta di un tavolo, dove vengono esposti i quotidiani e le riviste più vendute.

Il materiale in vendita è esposto in modo molto chiaro e logico; diviso per argomenti e tipologia (giornali, riviste, manga, fumetti, enigmistica, libri, dvd ed uscite speciali…) e tenendo conto nell’organizzazione dello spazio che le riviste più richieste sono messe nelle posizioni più accessibili, salendo verso l’alto invece sono esposti dvd ed inserti (bisogna che sia il giornalaio a raggiungerli). I prodotti meno desiderati dai clienti di questa edicola sono i libri, che vengono riposti nella scaffalatura dietro la porta (quindi i meno visibili)

Il bancone dove siede il giornalaio/a  è direttamente davanti all’ingresso, e dietro al bancone sono tenuti altre riviste e prodotti

3) Indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto

Visibilità  Logica  Organizzazione

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.

  1. Dove è localizzato?
    è un locale situato sotto i portici della piazza, vicino ad altri negozi
  2. 2.    E’ un luogo fisso o mobile?
    Fisso
  3. 3.    È pubblico o privato/domestico?
    Pubblico
  4. 4.    All’aperto o al chiuso/interno?
    È un luogo chiuso che si può  anche affacciare all’esterno nello spazio del portico (che pur essendo all’aperto è un luogo riparato)
  5. 5.    È accessibile in modo libero o codificato? (dettagliare 200 battute)
    È accessibile in modo libero durante gli orari di apertura dell’esercizio
  6. 6.    È uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)? (dettagliare 200 battute)
    È un luogo specializzato avente come funzione primaria la vendita di giornali e riviste. In questo luogo viene svolta anche la funzione aggiuntiva di biglietteria (ed è  l’unica biglietteria del paese che può erogare abbonamenti per i pullman)
  7. 7.    Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto? (dettagliare 200 battute)
     dalla mattina presto fino alla sera (7.00 – 19 circa) mentre lunedì e il sabato solo dalle 12.30 alle 15.30
  8. 8.    È uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale? (dettagliare 200 battute)
    è uno spazio strutturato, con un preciso posizionamento delle riviste. Divise a seconda degli argomenti in base al target della rivista
  9. 9.    È attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi? (dettagliare 200 battute)
    Isola dove appoggiare le riviste, espositori bassi a gradoni, scaffali trasparenti e scaffalature semplici
  10. 10.    Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante? (dettagliare 200 battute)
    Lo spazio viene fruito da più persone, il numero dipende dalla quantità di clienti presente al momento. Dato lo spazio abbastanza ristretto di questa particolare edicola, non più di 8 clienti per volta (venditori esclusi). Considerando che già con 5 persone in coda non è una situazione confortevole per esaminare con calma le riviste. Tuttavia i casi in cui qui succede sono molto rari: generalmente il lunedì mattina, per chi deve comprare frettolosamente l’abbonamento settimanale, ed i primi 1-2 giorni del mese quando bisogna acquistare il mensile
  11. Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono? (dettagliare 200 battute)
    In questo spazio agiscono due tipologie di attori: venditore e clienti. Il venditore quando sono presenti clienti  resta dietro al proprio banco, verifica il prezzo, riceve i soldi, dà eventuali resti e rilascia lo scontrino.Il venditore è disponibile per dare informazioni su uscite e riviste ed è anche responsabile dell’organizzazione dello spazio, quindi aggiornare le riviste vecchie, esporre quelle nuove… gestire gli ordini  (la quantità di riviste che si vuole)

Il cliente invece è libero di guardare, sfogliare ed acquistare quello che vuole

  1. 12.    Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)? (dettagliare 200 battute)
    si può acquistare facilmente riviste, giornali e alcuni libri, Si possono sfogliare ed esaminare le riviste ma non leggere per molto tempo
  2. 13.    Qual è azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)?
    l’azione principale è l’acquisto
  3. 14.    Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere? (dettagliare 200 battute)
    richiesta di informazioni relative a mezzi pubblici ed abbonamenti, acquisto di biglietti del pullman, ci si può informare sugli abbonamenti a riviste particolari oppure ci si può fare mettere da parte determinate uscite se ci si mette d’accordo con il giornalaio.
  4. 15.    Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio? (liberamente, secondo procedure/percorsi/azioni/obiettivi.. etc) (dettagliare 200 battute)
    Lo spazio è piccolo e ci si può muovere liberamente ma con attenzione, avendo cura di non urtare riviste con zaini o borse. Generalmente si può arrivare alle riviste che interessano, sfogliarle, osemplicemente dare un’occhiata alle nuove uscite. Se c’è molta gente si sfrutta una metà del locale per arrivare alla cassa a pagare, e l’altro lato per uscire (percorso circolare fluido). Ma non esiste alcuna regola a riguardo è piuttosto una consuetudine.

 

  1. 16.    Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)? (dettagliare 200 battute)
    lo spazio viene fruito durante l’intero orario di servizio quindi sia mattina che pomeriggio che sera

La durata effettiva dell’utilizzo dell’edicola da parte del cliente è di alcuni minuti e non dipende dall’orario ma bensì da eventuali condizioni di affollamento e/o se sta cercando qualcosa in particolare oppure sta solo dando un’occhiata

  1. 17.    Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc? (dettagliare 200 battute)
    Gli attori-clienti non modificano lo spazio. Al massimo possono essere un ostacolo per raggiungere la rivista desiderata, o semplicemente per il passaggio.

L’attore-giornalaio è colui che decide dell’organizzazione dello spazio e della disposizione delle riviste

  1. 18.    Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi?

Positivi: uno spazio ristretto è  comodo per il venditore che può tenere sotto controllo la situazione ed evitare furti. Riviste esposte in modo chiaro e funzionale, occupano le pareti quasi a tutta altezza, ma rimangono raggiungibili semplicemente alzando il braccio

Negativi: essendo uno spazio raccolto non è molto facile circolare se ci sono molti clienti contemporaneamente, ci si può non sentire a proprio agio sentendosi osservati dal giornalaio

  1. 19.    Come questo contesto potrebbero essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura?

Nessun suggerimento. È stato scelto questo esempio perché, pur essendo uno spazio piccolo è molto ben organizzato, sia nella disposizione che nella logistica

  1. … altro?

Questa edicola è stata ristrutturata e ri-organizzata  nel dicembre 2010 ed i problemi precedenti sono stati risolti con attenzione

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s