Circolo/associazione

Scheda CONTESTI

Nome contesto: Circolo/Associazione

Tipologia: Circolo Arci

Declinazione specifica: Sala svago, “Scighera”

Individuare a quale categoria appartiene il contesto:

CATEGORIA   b) contesti neutri  

1) Almeno 3 immagini

This slideshow requires JavaScript.


2) Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione   (500 parole max)

 La sala multiuso è abbastanza ampia. Essendo al chiuso la maggior parte dell’illuminazione è artificiale, ma attraverso finestroni è possibile godere della luce naturale, quando è possibile.

L’ambiente unico viene adibito a diverse attività a seconda delle attrezzature presenti: si va dal biliardino,al ping-pong, alla postazione computer, alla zona lettura-conversazione con varie poltrone e librerie.

Il mobilio è vario e quasi “casuale”, contribuendo a creare un ambiente dall’aria spartana, ma anche familiare, informale, accogliente.

 

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto

Poliedrico -stimolante- sociale

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.

1. Dove è localizzato?

Scighera, Milano Bovisa.

2. E’ un luogo fisso o mobile?

Fisso.

3. E’ pubblico o privato/domestico?

Privato.

4. All’aperto o al chiuso/interno?

Al chiuso.

5. E’ accessibile in modo libero o codificato? (dettagliare 200 battute)

L’accesso è consentito solo ai possessori della tessera Arci, dopo aver pagato una somma di iscrizione annuale ed aver fornito le proprie generalità.

6. E’ uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)? (dettagliare 200 battute)

Il luogo presenta caratteristiche per le quali si possono compiere diverse azioni in diversi modi: mangiare, leggere, suonare, navigare in internet, ascoltare musica, giocare, bere, senza la preponderanza di un’azione in particolare. L’arredo è tale da poter individuare le varie aree in cui compiere le diverse azioni, comunque garantendo la libertà di agire secondo i propri gusti ed abitudini.

7. Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto? (dettagliare 200 battute)

Gli orari di apertura è chiusura vanno dalle 11 del mattino alle 2 di notte con possibili variazioni a seconda del giorno della settimana (lunedì, domenica).

8. E’ uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale? (dettagliare 200 battute)

Lo spazio è molto informale; le varie aree non sono delimitate fisicamente; le attrezzature presenti individuano la porzione di spazio.

9. E’ attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi? (dettagliare 200 battute)

La sala è attrezzata con tavoli e sedie dove è possibile mangiare, bere e potersi connettere tramite la rete wi-fi; ci sono piccole librerie che contengono libri di vario genere (oltre ad essere appoggi per strumenti musicali) vicino alle quali sono disposte poltrone e divani attorno a tavolini; c’è un palcoscenico dove si trova un pianoforte che può essere suonato da chiunque.

10. Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante? (dettagliare 200 battute)

Può essere usufruito da molte persone contemporaneamente.

11. Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono? (dettagliare 200 battute)

Il circolo è gestito come un pub/ristorante: barman, cuoco, cameriera, cassiera, mentre l’area svago non prevede figure professionali.

12. Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)? (dettagliare 200 battute)

All’interno della sala è possibile scegliere, leggere, riporre, studiare, sfogliare, farsi un’idea dei libri già presenti nell’ambiente o di libri portati da casa.

13. Qual è azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)?

Leggere, consultare libri già presenti.

14. Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere? (dettagliare 200 battute)

Giocare, mangiare, suonare strumenti, cucire, navigare in internet, incontrarsi con altri soci.

15.Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio? (liberamente, secondo procedure/percorsi/azioni/obiettivi.. etc) (dettagliare 200 battute)

Le persone all’interno del luogo possono muoversi liberamente senza nessun vincolo, rispettando i turni con gli altri soci per l’uso delle attrezzature.

16. Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)? (dettagliare 200 battute)

Per  quanto riguarda la fruizione degli spazi, l’unico vincolo è  dato dagli orari di apertura e chiusura del circolo; invece a seconda del momento della giornata le modalità di fruizione possono cambiare, soprattutto nelle ora di pranzo e cena, dove l’afflusso di gente è maggiore e l’uso delle attrezzature può essere più difficoltoso.

17. Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc? (dettagliare 200 battute)

Gli attori possono modificare lo spazio in maniera temporanea spostando le varie attrezzature a seconda delle proprie necessità, senza danneggiarle o portarle fuori dal circolo.

18. Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi?

È possibile leggere, consultare i libri presenti, usare internet e molto altro gratuitamente, si può scegliere una postazione tra le tante offerte, è un luogo d’incontro tra persone che già si conoscono e potenziali nuovi amici. La lettura potrebbe essere disturbata dalle altre persone presenti nel locale, poiché nell’organizzazione degli spazi si preferisce un ambiente di grandi dimensioni, unico e adibito a diverse mansioni piuttosto che locali minori ma specializzati. L’illuminazione e la qualità del mobilio non è omogenea in tutte le parti che compongono l’ambiente.

19. Come questo contesto potrebbero essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura?

Il contesto potrebbe essere migliorato trovando soluzioni per miglior partendo dall’illuminazione, magari delineando meglio le zone e gli spazi, lasciando libertà di manovra al cliente nella creazione di un suo spazio personale temporaneo quando lo desidera.

Creato da: gruppo 11 – Carta bianca

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s