Cimitero – Cimitero monumentale

Scheda CONTESTI

Nome contesto: Cimitero

Tipologia: Luogo turistico

Declinazione specifica: Cimitero monumentale di Milano

Individuare a quale categoria appartiene il contesto:

b) contesti neutri

1) Almeno 3 immagini

This slideshow requires JavaScript.

2) Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione   (500 parole max)

Il Cimitero Monumentale è uno spazio all’aperto molto ampio situato nei pressi del centro di Milano. L’ingresso principale è distinto dall’edificio del Famedio e porta sui sentieri alberati in cui riposano i defunti ognuno dei quali si presenta ai curiosi attraverso la propria lapide imponente o statua o, addirittura, costruzione. Lo spazio è all’aperto e sfrutta esclusivamente l’illuminazione naturale, dal momento che quella artificiale e pressoché inesistente. Ci si perde facilmente tra i sentieri su cui sono sistemate ordinatamente le lapidi che ricordano la disposizione di un museo. Molti di questi sentieri sono rialzati e danno la possibilità di far sedere gli ospiti affaticati dal giro turistico o che, semplicemente, sono andati a far compagnia ai propri cari. Stranamente, le panchine sono quasi inesistenti ed è possibile trovarne qualcuna se si cammina nei vialetti più larghi. Se si osserva il cimitero dall’alto, si evince una planimetria molto ordinata e organizzata in aree, proprio come se fosse una piccola città articolata e collegata attraverso tante stradine. La presenza degli alberi e della vegetazione è consistente e rende il contesto molto affascinante.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto

ordinato – silenzioso – affascinante

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.

  1. Dove è localizzato?Nei pressi del centro di Milano ed è facilmente raggiungibile coi mezzi quali autobus, tram e metro.
  2. E’ un luogo fisso o mobile?E’ un luogo fisso.
  3. E’ pubblico o privato/domestico?Pubblico.
  4. All’aperto o al chiuso/interno?All’aperto.
  5. E’ accessibile in modo libero o codificato? (dettagliare 200 battute)Nonostante il luogo sia frequentato da molti turisti, il Cimitero Monumentale rimane gratuito e da’ la possibilità a chiunque di entrare. Il guardiano ferma solo coloro i quali vestono in maniera poco consona al luogo o che hanno con sé oggetti che potrebbero mettere a rischio la sicurezza delle persone o l’integrità delle lapidi.
  6. E’ uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)? (dettagliare 200 battute)Il cimitero è, per definizione, il luogo dove “dormono” i defunti, cioè dove vengono sepolti e conservati. E’ quindi un luogo mono-funzione dove le persone vanno a trovare i propri cari per portare un saluto, dire una preghiera e prendersi cura dello spazio dedicato al defunto.
  7. Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto? (dettagliare 200 battute)E’ possibile visitare il cimitero dal martedì alla domenica dalle ore 8.00 alle ore 18.00. Durante alcuni giorni festivi dell’anno quali l’1 Gennaio o i giorni di Pasqua il cimitero rimane aperto fino alle 13.00.
  8. E’ uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale? (dettagliare 200 battute)E’ uno spazio molto complesso e codificato dove ogni lapide, ogni sentiero ed ogni area descrive un po’ della vita dei defunti degli ultimi due secoli rappresentando il tema della morte in chiave personale attraverso l’arte.
  9. E’ attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi? (dettagliare 200 battute)All’angolo di ogni area è possibile trovare delle fontanelle che permettono di cambiare l’acqua dei vasi e annaffiare piante e fiori destinati al defunto. Gli alberi e la vegetazione circostante tengono all’ombra i sentieri arrecando fresco ai visitatori mentre poche e rare panchine consento a questi ultimi di riposarsi.
  10. Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante? (dettagliare 200 battute)Il cimitero viene usufruito da due categorie: i vivi e i morti. I primi possono servirsi del luogo per far visita a un caro deceduto o visitare il luogo che, essendo molto ampio, può ospitare un centinaio di persone contemporaneamente; i secondi ne fruiscono in maniera costante per un intervallo di tempo di circa cinquanta anni.
  11. Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono? (dettagliare 200 battute)Il visitatore che si aggira per le vie del cimitero ha il ruolo di pubblico e deve attenersi alle regole etiche e sociali atte a rispettare gli spazi del defunto. Il guardiano cura il luogo, osserva il pubblico e si occupa degli orari di apertura e chiusura. I parenti dei defunti si occupano della manutenzione delle lapidi e degli spazi dei cari mentre i giardinieri curano il verde.
  12. Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)? (dettagliare 200 battute)Le azioni legate al libro sono unicamente quelle relative alla lettura: si possono scorrere i nomi delle varie tombe alla ricerca di qualche nome conosciuto, dedicarsi alla lettura di un libro, di una poesia, di una preghiera vicino alla tomba del proprio caro.
  13. Qual è l’azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)?L’azione della lettura per cui è pensato il cimitero è sicuramente quella di scorrere i nomi delle lapidi. Le lettere su ciascuna di esse sono abbastanza grandi da permetterne il riconoscimento anche da lontano: vengono riportati i nomi, la data di nascita e di morte, chi ha posato per il deceduto, quali grandi imprese quest’ultimo ha compiuto in vita o frasi e poesie.
  14. Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere? (dettagliare 200 battute)E’ possibile passeggiare tra le vie, riconoscere le varie correnti artistiche che si sono susseguite durante gli ultimi due secoli a Milano, visitare la tomba del proprio caro, prendersi cura degli alberi o dei fiori in corrispondenza delle tombe, comprare dei fiori all’ingresso, sedersi, visitare il Famedio, l’ossario e il tempio crematorio.
  15. Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio? (liberamente, secondo procedure/percorsi/azioni/obiettivi.. etc) (dettagliare 200 battute)Il pubblico è libero di passeggiare all’interno dell’area senza dover seguire alcun percorso definito. Può decidere dove soffermarsi o dove proseguire. L’obiettivo della maggior parte dei visitatori è quello di scovare i nomi delle figure importanti conservati nel cimitero, la meta più ambita è, infatti, quella del Famedio.
  16. Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)? (dettagliare 200 battute)Il visitatore può trattenersi in base alla propria volontà rispettando, ovviamente, gli orari di apertura e chiusura. Solitamente la gente tende ad andare durante la mattinata o nel primo pomeriggio evitando le ore buie che, durante il periodo invernale, arrivano presto dipingendo un’atmosfera leggermente macabra, sensazione garantita dalla rarità dell’illuminazione artificiale.
  17. Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc? (dettagliare 200 battute)Gli attori che possono modificare lo spazio sono il guardiano e, paradossalmente, i defunti in quanto determinano le sembianze del cimitero con le loro statue e costruzioni. E’ un luogo in lento ma continuo movimento dato che la loro permanenza è limitata. Il Comune di Milano, inoltre, può decidere se effettuare modifiche consistenti allo spazio.
  18. Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi?Aspetti positivi: ambiente all’aperto, ricca vegetazione, luogo curato e silenzioso, atmosfera artistica e romantica.

    Aspetti negativi: non vi sono panchine, luogo esterno privo di ripari in caso di maltempo, ambiente poco luminoso in assenza di sole ed alcune persone lo trovano macabro, l’interesse storico turistico è limitato.

  19. Come questo contesto potrebbero essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura?Dotare lo spazio di panchine e sedute che possano essere posizionate a piacimento, così da poter leggere anche vicino al proprio caro. Predisporre ripari adeguati e aree che permettano la lettura di libri e fornire un’illuminazione artificiale per poter sfruttare anche le condizioni meno adeguate. Migliorare la segnaletica turistica per facilitare la visita del cimitero.
  20. … altro?In un’ipotetica ri-progettazione degli spazi bisogna tener conto che il luogo è allo stesso tempo un ambiente religioso di sepoltura e turistico. In base a questo, lo spazio che si presenta silenzioso, ombreggiato, con un’atmosfera di pace e tranquillità risulta consono alla lettura rispetto a luoghi più affollati. Non bisogna però dimenticare che, essendo un sito religioso, il rispetto delle tombe e delle regole etico-religiose sono di fondamentale importanza.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s