Aula Portatili

This slideshow requires JavaScript.


Nome contesto: Aula/Classe

Tipologia: Aula informatizzata

Declinazione specifica: Aula ct 15, Politecnico Bovisa

Individuare a quale categoria appartiene il contesto

b) CONTESTI NEUTRI

2) Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione  

Aula di forma rettangolare, si entra dal lato lungo attraversando un tornello che risulta comunque aperto, e si presenta come un ambiente piuttosto ampio. Sono presenti varie file di banchi alcune delle quali destinate ai portatili, altre con computer fissi e scanner. L’aula fa fatica a godere di illuminazione naturale a causa della posizione nell’edificio e in particolare ha una scala anti incendio di fronte alle finestre. L’illuminazione artificiale è data da lampade al  neon. 

3) Indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto

tecnologico – collettivo – multifunzionale

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.

a)     Dove è localizzato?

Al pian terreno di un edificio del campus Bovisa.

b)     E’ un luogo fisso o mobile?

Fisso.

c)      È pubblico o privato/domestico?

Pubblico.

d)     All’aperto o al chiuso/interno?

Al chiuso.

e)     E’ accessibile in modo libero o codificato?

I tornelli malgrado siano presenti, non svolgono la loro funzione essendo perennemente aperti.

f)       E’ uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)?

E’ un aula pensata per l’attività di studio e lavoro soprattutto mediante l’uso del computer, che siano portatili e personali degli utenti, che siano quelli fissi di cui è dotata l’aula, in piu’ permette di scansionare immagini e testi.

g)     Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto?

Dalle 8.30 al mattino fino alla sera (le 19 circa).

h)     E’ uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale?

E’ richiesto un codice di comportamento rispettoso verso cose e persone trattandosi di uno spazio collettivo ed utilizzabile da tutti gli studenti.

i)       E’ attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi?

Sono presenti computer fissi e scanner di vario formato (a3 e a4). Sono presenti pannelli con prese di corrente nei tavoli dove non sono presenti computer fissi.

j)       Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante?

Lo spazio è usufruibile dal singolo come da piu’ persone, in gruppo o meno. Approssimativamente c’è posto per circa 40-50 utenti per volta.

k)     Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono?

Gli studenti svolgono attività di lavoro o studio, a fine giornata gli inservienti si occupano della pulizia locali. A necessità compaiono anche i tecnici del laboratorio.

l)       Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)?ì

Non è pensato appositamente per il libro, ma nulla impedisce di portare libri all’interno del contesto o di leggerli.

m)   Qual’è l’azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)?

E’ possibile utilizzare i libri come supporto allo studio o al lavoro. E’ possibile che i libri portati qui dentro debbano solo essere scansionati, oppure facciano parte dell’insieme di “zavorre” che lo studente debba portarsi dietro.

n)     Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere?

Attività di studio o di lavoro, socializzazione.

o)     Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio? (liberamente, secondo procedure/percorsi/azioni/obiettivi.. etc)

Entrando attraverso i tornelli e scegliendo una postazione disponibile. Connettere i pc non è un grande ostacolo e disturbo come in altre aule, a causa della presenza di prese disseminante per l’aula.

p)     Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)?

Possono essere pochi minuti come diverse ore a seconda delle necessità, purchè sia in orario di apertura (i computer fissi si spengono automaticamente alle 19).

q)     Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc?

Escludendo lo spostare le sedie non sono previste modifiche notevoli allo spazio.

r)      Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi?

Positivi: consente agli studenti la possibilità di collegare il computer alla corrente in maniera piu’ comoda di come avvenga in altre aule, e dispone di scanner che è possibile utilizzare gratuitamente.

Negativi: Da un punto di vista puramente soggettivo, è un aula esteticamente poco curata e puramente funzionale.

s)      Come questo contesto potrebbero essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura? Per riporre borse, libri o altri effetti personali si è costretti a utilizzare i tavoli, nei limiti di spazio presenti su di essi. Sarebbe utile la presenza di altri piani sottostanti a quello di lavoro per riporre i propri effetti personali senza intralciare lo spazio di lavoro. 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s