Metropolitana in piedi.

Nome contesto: Vagone della Metropolitana M3.

Tipologia: Mezzo pubblico.

Declinazione specifica: Spostarsi in Metropolitana stando in piedi.

Individuare a quale categoria appartiene il contesto:

CATEGORIA b) contesti neutri

1) Almeno 3 immagini

This slideshow requires JavaScript.


2) Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione   (500 parole max)

I vagoni della Metropolitana compongono la vettura, possono essere isolati (nei modelli più vecchi) o collegati tramite snodi; succede, nel caso in cui tutti i posti a sedere siano occupati o di spostamenti brevi, che le persone vi stiano in piedi, ad essi sono destinati “appositi sostegni” quali sbarre in acciaio o maniglie appese dove possono reggersi o appoggiarsi durante la marcia. Al vagone si accede tramite una porta scorrevole sulla quale è sconsigliato appoggiarsi per non rischiare di cadere, ed è dotato di finestre che danno perlopiù sulle pareti oscure delle gallerie sotterranee perciò le carrozze sono illuminate da luci, al neon (nei modelli più vecchi) o led.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto

Mobile – Illuminato – (a tratti) Affollato

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.

Dove è localizzato?

Sui binari sotterranei sotto la città di Milano.

E’ un luogo fisso o mobile?

Mobile.

E’ pubblico o privato/domestico?

Pubblico.

All’aperto o al chiuso/interno?

E’ un interno.

E’ accessibile in modo libero o codificato?

E’ accessibile pagando il biglietto.

E’ uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)? (dettagliare 200 battute)

Scopo principale dell’ambiente è il trasporto di persone da un posto all’altro della città, al suo interno vi si svolgono svariate attività, riassumibili per la maggior parte in attività svolte per occupare il tempo del viaggio (ascoltare musica, leggere libri-quotidiani, chiacchierare…)

Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto?

I tempi di accessibilità sono brevi quanto la durata dei viaggi che solitamente si compiono in Metropolitana, che hanno una frequenza media di quattro minuti.

E’ uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale?

Lo spazio è codificato dal momento che tutto è strutturato specificatamente per i passeggeri.

E’ attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi?

I vagoni della metropolitana sono equipaggiati al massimo delle possibilità per garantire contemporaneamente il comfort e la facilità dei movimenti in salita e in discesa, per chi è in piedi sono presenti sostegni ai quali reggersi durante lo spostamento della vettura.

Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante?

Lo spazio viene fruito da più persone, dai due tre passeggeri in media delle ore tardo-serali a “tutti quelli che riescono a starci”, come in una scatola di sardine, nelle ore di punta.

Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono?

I principali ed unici attori all’interno dello spazio sono i passeggeri, raramente il personale dell’ATM.

Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)?

Con il libro e con qualsiasi cosa leggibile (fino ai manifesti pubblicitari, passando per la mappa schematica delle fermate) si svolge l’importante azione di occupare i tempi morti durante lo spostamento, nel caso della consultazione della mappa ci si può anche orientare.

Qual è azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)?

L’azione principale relativa al libro è la lettura del libro stesso durante il viaggio, che da in piedi risulta però solitamente più difficile ma assolutamente non impossibile.

Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere?

All’interno del vagone vi si possono svolgere tutte le azioni consentite dallo spazio per evitare i tempi morti, dallo svago (chiacchierare, ascoltare musica, chiacchierare…) al lavoro (telefonate, uso di pc portatili…)

Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio? (liberamente, secondo procedure/percorsi/azioni/obiettivi.. etc)

Le persone all’interno dello spazio entrano ed escono in maniera perlopiù ordinata attraverso le porte scorrevoli automatiche, disponendosi all’ingresso dove trovano posto e, nel caso delle persone in piedi, cercando un appiglio per non sbilanciarsi.

Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)?

Le tempistiche di utilizzo dello spazio sono brevi in relazione alla durata dei viaggi. Dall’utilizzo sono escluse le ore notturne.

  1. Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc?

Gli attori non possono modificare lo spazio essendo un contesto pubblico.

Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi?

L’ambiente, non essendo concepito per la lettura, ha più aspetti negativi relativi ad essa, l’illuminazione è diffusa ma scarsa e stancante, capita che le persone che parlano vicino al lettore lo disturbino ma d’altronde essendo un luogo pubblico egli si dovrà adattare alle condizioni. Aspetti positivi della carrozza della Metropolitana sono tutti quelli che garantiscono un certo comfort ai passeggeri.

Come questo contesto potrebbero essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura?

Il contesto potrebbe essere migliorato e reso più idoneo alla lettura creando postazioni più comode e spaziose che però andrebbero a sacrificare altri aspetti fondamentali dell’uso principale dell’ambiente, perciò ogni miglioramento da questo punto di vista è irrealizzabile.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s