Libreria-Gastronomia “Il Pensatoio”

Scheda CONTESTI

Nome contesto: Negozio

Tipologia: Libreria-Gastronomia

Declinazione specifica: Il Pensatoio, Area vendita libri e Area frigo

Individuare a quale categoria appartiene il contesto:

CATEGORIA

a) contesti propri

1) Almeno 3 immagini

This slideshow requires JavaScript.

 


2) Descrivere il contesto nelle sue variabili ambientali (spaziali, dimensionali, di luce), di organizzazione   (500 parole max)

Il negozio è composto da diversi locali di piccole dimensioni: l’ingresso si apre sulla zona frigo che comprende anche alti scaffali di bevande e cibi, per poi entrare nella zona di libreria vera e propria dove è presente anche la cassa.

Proseguendo oltre, un corridoio conduce ad altre due salette, predisposte sempre alla vendita di libri ed attrezzate con sedie e tavolini per concedersi di sfogliare i libri in tranquillità prima dell’acquisto.

Le sedute sono di vario genere, dalle sedie in ferro battuto da bistrot parigino ai vecchi sedili di un cinema, o anche alle sedute divertenti per bambini, creando un ambiente eclettico, informale, in cui è visibile l’impronta personale delle proprietarie.

La suddivisione dei temi trattati nei libri della libreria è data dalla presenza di cartoncini recanti il simbolo del Pensatoio, elemento presente in altri oggetti venduti e che dà una forte identità al negozio.

Gli spazi (eccetto la zona frigo e la sala che dà sulla strada con l’ampia vetrata) sono illuminati da una luce artificiale poiché si sviluppano verso l’interno dell’edificio senza aperture sull’esterno e possono risultare un po’ cupi, anche per il colore rosso delle pareti.

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano il contesto

Familiare- Personale-Eclettico

4) Individuare e descrivere le seguenti caratteristiche del contesto.

  1. Dove è localizzato?

Il negozio si trova in via Accademia 56 , non lontano dal centro di Mantova.

  1. E’ un luogo fisso o mobile?È un luogo fisso.
  2. E’ pubblico o privato/domestico?È pubblico.
  3. All’aperto o al chiuso/interno?È al chiuso.
  4. E’ accessibile in modo libero o codificato? (dettagliare 200 battute)I clienti accedono in modo libero.
  5. E’ uno luogo specializzato funzionalmente in termini univoci (mono funzione-uso) o dagli usi multipli (funzioni-uso primarie e secondarie) o non specificati (funzioni-uso accessorie, potenziali o improprie)? (dettagliare 200 battute)Non prevede un’unica funzione, ma funge sia da gastronomia che da libreria in egual misura e a volte svolge anche funzioni di bar-ristorante, poiché vengono organizzati aperitivi o cene.
  6. Quali sono i tempi di accessibilità dello spazio/contesto? (dettagliare 200 battute)Il negozio è accessibile da martedì a domenica, dalle 10.30 alle 19.30, ma in alcune occasioni vengono organizzate serate di lettura e degustazione, per cui il negozio rimane aperto più a lungo.
  7. E’ uno spazio strutturato/codificato o non strutturato/informale? (dettagliare 200 battute)È uno spazio non codificato, risulta essere piuttosto informale.
  8. E’ attrezzato o equipaggiato rispetto alla sua eventuale funzione/i? Con che elementi (naturali o) dotazioni e dispositivi? (dettagliare 200 battute)Il negozio presenta un banco frigo per la conservazione di latticini, vari scaffali per cibi e bevande che non necessitano di refrigerazione, librerie e tavoli d’appoggio per i libri e sedute e tavolini per sfogliare possibili acquisti.
  9. Lo spazio viene fruito individualmente o in più persone? Quante? (dettagliare 200 battute)Lo spazio viene fruito da più persone, il numero di clienti può essere anche di una ventina in una volta, poiché il negozio può vantare due attrattive legate alla sua natura di gastronomia e libreria.
  10. Quali sono i ruoli dei vari attori all’interno dello spazio (codificati, non codificati)? Che azioni svolgono? (dettagliare 200 battute)Gli attori che possono trovarsi in questo spazio sono le commesse, una dietro al banco frigo l’altra dietro al banco della zona libri (con due casse distinte) e il cliente, libero di girovagare sia nella gastronomia che nella libreria.
  11. Quali azioni relative al libro/lettura vi si possono svolgere (trasportare, leggere, comprare)? (dettagliare 200 battute)Si può sfogliare un libro, acquistarlo, partecipare ad uno degli eventi in cui si unisce degustazione e lettura, con la presenza di ospiti professionisti.
  12. Qual è azione principale relativa al libro/lettura che vi si svolge (o per la quale è pensato, progettato, strutturato…)?L’azione principale è quella dell’acquisto.Il pensatoio crea anche apposite confezioni regalo in cui un libro viene accompagnato da cibi o bevande di gastronomia.
  13. Quali altre azioni (non relative al libro/lettura) vi si possono svolgere? (dettagliare 200 battute)Si può decidere di acquistare solo nel reparto gastronomia.
  14. Come si muovono/comportano le persone all’interno dello spazio? (liberamente, secondo procedure/percorsi/azioni/obiettivi.. etc) (dettagliare 200 battute)Le persone sono libere di muoversi dalla sezione gastronomia a quella di libreria, fino a raggiungere le salette più interne.Gli ambienti risultano essere un po’ affollati di scaffali di cibi o libri, quindi i movimenti a volte (soprattutto in presenza di molte persone) risultano essere un po’ difficoltosi, ma lo spazio raccolto, un po’ di nicchia contribuisce a creare il fascino di questo posto.
  15. Quali sono le modalità temporali di utilizzo dello spazio (durata, momento della giornata etc)? (dettagliare 200 battute)Il cliente è libero di soffermarsi all’interno del negozio quanto vuole, purchè si adatti agli orari di apertura. Si riscontra un maggior flusso di persone nelle ore centrali di mattina e pomeriggio.
  16. Gli attori possono modificare lo spazio? Come? Con che ruoli? Temporaneamente? Permanentemente? Attraverso quali azioni, dotazioni etc? (dettagliare 200 battute)I clienti non possono modificare lo spazio di loro iniziativa, mentre le commesse, che sono anche proprietarie del negozio, possono decidere di intervenire sui locali.
  17. Quali sono gli aspetti positivi (relativi al libro/lettura e non) di questo contesto? E quelli negativi?É un ambiente pittoresco, dall’atmosfera raccolta, rassicurante, ricco di libri di vario genere, provenienti anche da piccole realtà editoriali.Le zone lettura sono piccole, ma accoglienti.Le dimensioni ridotte a volte però infastidiscono il cliente, che deve destreggiarsi tra scaffali e altri visitatori e rinunciare a un po’ di privacy per poter sfogliare un libro lontano da occhi indiscreti.
  18. Come questo contesto potrebbero essere migliorato, reso più idoneo, più funzionale, più efficace ad usi relativi al libro/lettura?L’illuminazione potrebbe costituire uno degli handicap su cui intervenire, è carente in alcune zone, soprattutto nei locali interni.L’idea di creare una zona lettura-gioco per bambini potrebbe essere interessante, vista la grande quantità di libri per bambini di cui dispone il negozio.
Creato da : gruppo 11- Cartabianca
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s