Studiare facendo esercizi

Nome azione: …studiare… Declinazione specifica:…facendo esercizi…

 

Individuare a quale categoria appartiene l’azione

  b) Azioni che si compiono con/sull’artefatto per la lettura:  

 

 

1)Almeno 3 immagini

This slideshow requires JavaScript.

2)Descrivere l’azione come se si stesse narrando uno storybord

a_ ci si siede ad un tavolo o scrivania;

b_ si prendono dallo zaino o dalla borsa il libro e il quaderno o blocco su cui svolgere gli esercizi;

c_ si posiziona il quaderno aperto davanti a sé;

d_ il libro con gli esercizi è posizionato più lontano, ma sempre a portata di vista, per agevolare la scrittura sul quaderno;

e_ vengono svolti gli esercizi spostando l’attenzione e dal libro o supporto su cui è riportato il testo originale al quaderno;

f_ una volta che si finisce si chiudono sia libro che quaderno tenendo il segno sulla pagina del supporto.

 

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano l’azione

impegnativa, ordinata, applicata

 

3) Individuare le seguenti caratteristiche.

L’azione

a)     Coinvolge 1, 2 o più persone?

L’azione può coinvolgere sia una che più persone. Lo studio con esercizi infatti può essere svolto singolarmente, sia, in maniera più fruttuosa, in gruppo.

b)     Richiede un oggetto per compierla? Quale? Come si usa?

Gli oggetti che vengono utilizzati sono il quaderno o blocco su cui svolgere gli esercizi, la penna o la matita con cui scrivere: Se si trattano di esercizi di matematica altri oggetti sono la calcolatrice, il righello, la gomma. Se esercizi di lingue è facile ritrovare l’uso di vocabolari o dizionari.

c)      Si svolge in pubblico o in privato?

Si può svolgere sia in privato ad esempio in una camera o uno studio, sia in pubblico, come ad esempio in una biblioteca.

d)     Quanto tempo richiede?

Il tempo richiesto è strettamente legato al numero e alla complessità degli esercizi; anche la capacità di svolgimento dell’esercizio influisce sulla durata dell’azione.

e)     È una azione site specifica? In quale contesto si svolge?

Assolutamente no, può essere svolta in qualsiasi contesto. Ovvio che essendo un’azione di studio è preferibile un ambiente che favorisca la concentrazione.

f)       Richiede una competenza specifica? Quale?

Capacità di concentrazione e conoscenza della materia trattata negli esercizi.

g)     È un’azione legale o illegale?

E’ un’azione legale

h)     Come la lettura o il supporto (libro/rivista…) entrano in relazione  con l’azione? La coadiuvano,  la influenzano, la condizionano, la limitano,  la ostacolano… etc. ?

Sul supporto sono riportati gli esercizi da svolgere. Quindi permette lo svolgimento dell’azione.

i)       Quali sono gli aspetti positivi di questa azione? E quelli negativi?

L’apprendimento dello svolgimento dell’esercizio, non solo volto a un superamento dell’esame .

Viceversa l’azione può essere presa sotto gamba, solo come passaggio strettamente necessario ad un avanzamento positivo nella carriera scolastica, universitaria.

j)       Come questa azione potrebbe essere migliorata, resa più facile, più piacevole, più efficace?

Aiutando il soggetto a mantenere la concentrazione l’azione risulterebbe sicuramente più efficace e aumentando il comfort agevolando l’ordine degli oggetti.

k)     E’ un azione finalizzata ad un risultato? Quale?

L’esito finale dell’azione è l’apprendimento e la verifica nella pratica di ciò che si ha studiato nella teoria.

l)       E’ un azine che implica un coinvolgimento emotivo?

Forse più che l’azione in sé il coinvolgimento emotivo deriva dall’esito dell’esercizio: se positivo invoglia a continuare a fare esercizi dando origine anche a compiacimento.

m)   L’azione modifica il supporto? In modo reversibile o irreversibile?

Può succedere che il supporto venga modificato per la maggior parte delle volte in modo reversibile, crocettando o segnando comunque l’esercizio che si è svolto. Può succedere che il risultato debba essere riportato sul supporto stesso; in questo caso possono essere utilizzate o una biro o una matita e rispetto a cosa viene usato il supporto viene modificato in maniera reversibile o irreversibile.

Creato da: Giacomo Andreani

Gruppo: Se una notte di inverno un viaggiatore

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s