Riporre – Commesso ripone ordinatamente in una raccolta

This slideshow requires JavaScript.

 

Nome azione: RIPORRE  

Declinazione specifica: COMMESSO RIPONE ORDINATAMENTE L’OGGETTO IN UNA RACCOLTA

(IN LIBRERIA)

 

Individuare a quale categoria appartiene l’azione

b) Azioni che si compiono con/sull’artefatto per la lettura:

 

 

2)Descrivere l’azione come se si stesse narrando uno storyboard (500 parole max)

-Tra gli scaffali di una libreria.

-Libri portati in mano o su un carrello, disposti in pila o su piccoli ripiani.

-Individua secondo una logica dello spazio a cui sono destinati i libri da disporre

-Scosta il libri sulla mensola adiacenti al posto che deve occupare quello che regge nella mano per fare spazio.

-Infila di taglio il libro tra gli altri

-Spinge il libro per la costa per inserirlo tra gli altri

 

3) indicare tre aggettivi che caratterizzano l’azione

Precisa, ordinata, funzionale

3) Individuare le seguenti caratteristiche.

L’azione

a)   Coinvolge 1, 2 o più persone?

Coinvolge molte persone, perchè anche se è il commesso a riporre l’oggetto, è da questo gesto che possono dipendere l’efficienza del punto vendita e la soddisfazione dei clienti.

b)  Richiede un oggetto per compierla? Quale? Come si usa?  Può richiedere un carrello sia suddiviso in scaffali che adatto semplicemente ad impilare i libri

c)    Si svolge in pubblico o in privato? Si svolge in un luogo pubblico

d)   Quanto tempo richiede?  Il tempo dipende dalla quantità di libri da disporre, dall’esperienza e dalla responsabilità affidata al commesso.

e)     È una azione site specifica? In quale contesto si svolge?

E’ un’azione che si svolge in modo simile nelle biblioteche, dove non c’è necessità di vendita perciò l’esposizione non tiene conto di esigenze pubblicitarie

f)    Richiede una competenza specifica? Quale?   Richiede la conoscenza dell’organizzazione interna della libreria, dei vari settori in cui è suddivisa, e del modo in cui i titoli vanno disposti sullo scaffale.

g)       È un’azione legale o illegale?  È un’azione legale

h)  Come la lettura o il supporto (libro/rivista…) entrano in relazione  con l’azione? La coadiuvano,  la influenzano, la condizionano, la limitano,  la ostacolano… etc. ?   L’azione non influenza in modo diretto la lettura. Il riporre correttamente un libro in libreria (con un certo criterio, con una logica di fondo) significa facilitarne la reperibilità da parte dei lettori interessati o potenzialmente interessati. Chi trova ciò che cerca più velocemente è più soddisfatto.

i)    Quali sono gli aspetti positivi di questa azione? E quelli negativi?   Il riporre ordinatamente sugli scaffali è fondamentale per il corretto ed efficiente funzionamento dell’attività commerciale.

j)      Come questa azione potrebbe essere migliorata, resa più facile, più piacevole, più efficace?  Potrebbe essere migliorata con un sistema di denominazione degli articoli per coordinate numeriche (settore, scaffale, posizione) e da un indice dei libri consultabile direttamente dai clienti su un computer posto all’interno del punto vendita. Se il cliente trova da sè il libro gli addetti possono occuparsi di altre mansioni e ad esempio rendere più veloci i pagamenti alla cassa o i servizi a chi chiede i libri scolastici, per cui solitamente la coda per l’attesa è molto lunga.

k)  E’ una azione finalizzata ad un risultato? Quale? Il risultato è la possibilità di individuare facilmente e velocemente l’oggetto nella libreria.

l)  E’ una azione che implica un coinvolgimento emotivo?   Il coinvolgimento emotivo dell’azione è riscontrabile nella soddisfazione che una persona può avere nell’essere responsabile dell’ordine di un luogo così intriso di simboli e conoscenza, in cui l’ordine è anche immagine di professionalità e facilità così tanto l’acquisto da parte degli interessati.

m) L’azione modifica il supporto? In modo reversibile o irreversibile? L’azione non modifica il supporto. In certi casi, come in biblioteca viene aggiunta un’etichetta alla costa con informazioni di catalogazione, e che certifica l’appartenenza alla struttura.

Inserito da Gabriele Rosina, gruppo 14,  Cayetty

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s