Raccontare

Nome azione: Raccontare
Declinazione specifica: Raccontare una storia ad un bambino prima di dormire.

Individuare a quale categoria appartiene l’azione
a)Azioni implicite alla lettura

2)Descrivere l’azione come se si stesse narrando uno storyboard (500 parole max)
Scegliere un libro > sedersi o sdraiarsi accanto al bambino > iniziare a raccontare interpretando i vari personaggi > interrompere la lettura quando il bambino (o il lettore) si addormenta
3) indicare tre aggettivi che caratterizzano l’azione
Ripetitiva – Teatrale – Intima
4) Individuare le seguenti caratteristiche.
L’azione
a) Coinvolge 1, 2 o più persone? (dettagliare 200 battute)
L’azione coinvolge una persona che racconta e una o più che ascoltano.
b) Richiede un oggetto per compierla? Quale? Come si usa?
Un libro, una sedia e una luce non troppo forte.
c) Si svolge in pubblico o in privato?
Si svolge in privato.
d) Quanto tempo richiede?
Il tempo necessario a far addormentare il bambino, o a finire la storia
e) È una azione site specifica? In quale contesto si svolge?
L’azione si svolge nel camera da letto del bambino
f) Richiede una competenza specifica? Quale?
Non richiede una competenza specifica.
g) È un’azione legale o illegale?
legale
h) Come la lettura o il supporto (libro/rivista…) entrano in relazione con l’azione? La coadiuvano, la influenzano, la condizionano, la limitano, la ostacolano… etc. ? (dettagliare 200 battute)
Il libro è parte integrante dell’azione: “contiene” la storia e accompagna il racconto con le foto.
i) Quali sono gli aspetti positivi di questa azione? E quelli negativi?
Aspetti positivi
Aiuta a far addormentare il bambino.
Crea una buona connessione fra il lettore e il bambino.
Aspetti negativi
Può richiedere molto tempo.
La ripetizione di una storia tante volte puo essere noioso per il lettore.

j) Come questa azione potrebbe essere migliorata, resa più facile, più piacevole, più efficace?
Avere ogni volta un “tempo limite” e una storia diversa da raccontare.
k) E’ un azione finalizzata ad un risultato? Quale?
Il suo scopo è far addormentare il bambino.
l) E’ un azione che implica un coinvolgimento emotivo?
C’è un rapporto intimo tra il lettore e il bambino. Il racconto può coinvolgere emotivamente soprattutto il bambino
m) L’azione modifica il supporto? In modo reversibile o irreversibile?
L’azione non modifica il supporto in nessun modo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s