Proteggere dalla pioggia

Nome azione: PROTEGGERE Declinazione specifica: RIPARARSI DALLA PIOGGIA

 

Individuare a quale categoria appartiene l’azione


b) Azioni che si compiono con/sull’artefatto per la lettura

 

 

1)

 

2)Descrivere l’azione come se si stesse narrando uno storyboard 

uscire all’aperto —-> trovare la pioggia —–> non avendo un ombrello o impermeabile, ricorrere a mezzi di protezione di fortuna —-> decidere di usare un libro per coprire almeno la testa —-> correre in direzione di uno spazio coperto o direttamente a destinazione nel minor tempo possibile per bagnarsi meno ed evitare di rovinare eccessivamente il libro.

  1. indicare tre aggettivi che caratterizzano l’azionearrangiata – rapida – concitata

4) Individuare le seguenti caratteristiche.

L’azione

a)     Coinvolge 1, 2 o più persone? Un libro difficilmente riesce a coprire la testa di piu’ di una persona, quindi è un azione singola.

b)    Richiede un oggetto per compierla? Quale? Come si usa? Richiede l’utilizzo del libro (o altri supporti cartacei rigidi con copertina)

c)     Si svolge in pubblico o in privato? Si svolge in luogo pubblico

d)    Quanto tempo richiede? Si spera, il meno possibile. Nel lungo termine ci si bagna la testa anche utilizzando un libro come schermo.

e)     È una azione site specifica? In quale contesto si svolge? Per strada o comunque all’aperto.

f)      Richiede una competenza specifica? Quale? No, non ne richiede.

g)     È un’azione legale o illegale? E’ legale.

h)    Come la lettura o il supporto (libro/rivista…) entrano in relazione  con l’azione? La coadiuvano,  la influenzano, la condizionano, la limitano,  la ostacolano… etc. ? Il libro viene tenuto sollevato sopra la testa con una o meglio con due mani (in modo di avere un’inclinazione “ottimale”). L’azione in oltre prevede che entrambe le mani siano occupate e ciò puo’ creare impiccio nello svolgere altre azioni.

i)       Quali sono gli aspetti positivi di questa azione? E quelli negativi?

Aspetti positivi: Se si devono compiere giusto pochi metri come per uscire da un edificio e raggiungere un automobile o una fermata di autobus, questi rischi sono limitati.

Il libro non è sicuramente uno strumento pensato per proteggere dalla pioggia e nel lungo termine la testa si bagna comunque, ed inoltre si rischia di danneggiare (se non altro, esteticamente) il libro

j)       Come questa azione potrebbe essere migliorata, resa più facile, più piacevole, più efficace? Qualora il libro/raccoglitore/cartella sia dotato di copertina plastificata o piuttosto spessa le pagine sono meno soggette a danneggiamento, ma sarebbe comunque meglio utilizzare un impermeabile o un ombrello.

k)     E’ un azione finalizzata ad un risultato? Quale? Raggiungere un luogo asciutto e coperto bagnandosi il meno possibile.

l)       E’ un azine che implica un coinvolgimento emotivo? La si svolge con una certa agitazione e fretta.

m)  L’azione modifica il supporto? In modo reversibile o irreversibile? Si rischia di rovinare la copertina bagnandola qualora non sia plastificata, e alla lunga le pagine interne possono bagnarsi e causare inondulamenti della superficie.

Gruppo: Cayetty Creato da: Lorenzo Selvaggi 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s