Piegare – Piegare per creare riferimento

This slideshow requires JavaScript.

Nome azione: piegare

Declinazione specifica: piegare per creare riferimento

Individuare a quale categoria appartiene l’azione

  b) Azioni che si compiono con/sull’artefatto per la lettura:  

1) Almeno 3 immagini

2) Descrivere l’azione come se si stesse narrando uno storybord (500 parole max)

variante 1

a_prendere il supporto

b_se durante la lettura si desidera creare un riferimento: trattenere un angolo esterno della pagina tra il pollice e l’indice > applicare con l’indice un pressione su un punto dell’angolo verso l’interno della pagina in modo da formare una piega > ritirare il pollice continuando ad esercitare pressione con l’indice nello stesso punto > premere lungo la linea di piega.

c_ripetere l’azione ogni qual volta sia necessario.

variante 2

a_prendere il supporto

b_se durante la lettura si desidera creare un riferimento: trattenere il lato esterno della pagina tra il pollice e le altre dita > applicare con le dita una pressione sul lato della pagina verso l’interno in modo da formare una piega a metà della pagina > ritirare il pollice continuando ad esercitare pressione con le dita > premere sulla linea di piega.

b_ripetere l’azione ogni qual volta sia necessario.

3) Indicare tre aggettivi che caratterizzano l’azione

istintiva – istantanea – permanente

4) Individuare le seguenti caratteristiche

L’azione

a) Coinvolge 1, 2 o più persone? (dettagliare 200 battute)

L’azione coinvolge in maniera attiva una sola persona, l’esito però potrebbe coinvolgere altre persone, ad esempio chi entrerà in possesso del libro successivamente.

b) Richiede un oggetto per compierla? Quale? Come si usa?

L’azione non richiede nessun oggetto.

c) Si svolge in pubblico o in privato?

L’azione si può svolgere in pubblico e in privato.

d) Quanto tempo richiede?

Richiede un istante.

e) È una azione site specifica? In quale contesto si svolge?

Non si tratta di un’azione site specifica.

f) Richiede una competenza specifica? Quale?

L’azione non richiede competenze specifiche.

g) È un’azione legale o illegale?

È un’azione legale. Tuttavia molti lettori la reputano oltraggiosa, inaccettabile, “illegale”, in quanto va a deturpare il libro.

h) Come la lettura o il supporto (libro/rivista…) entrano in relazione  con l’azione? La coadiuvano,  la influenzano, la condizionano, la limitano,  la ostacolano… etc. ? (dettagliare 200 battute)

Diversi tipi di grammatura rendono più o meno facile l’azione: un grande grammatura rende il supporto più difficile da piegare.

La natura, il valore e i contenuti del supporto rendono più o meno accettabile l’azione;:è inaccettabile fare pieghe su un libro antico, pregiato, un classico, un libro di illustrazioni, fotografia, su mostre; è più tollerato fare pieghe su libri scolastici, e assolutamente tollerato su periodici e quotidiani. Un aspetto da tenere in considerazione è se il lettore non è il proprietario del libro (in prestito da altri, da biblioteca).

i) Quali sono gli aspetti positivi di questa azione? E quelli negativi?

Aspetti positivi: permettere di creare un riferimento senza dover utilizzare strumenti. Molto veloce.

Aspetti negativi: modifica irreversibilmente il supporto.

j) Come questa azione potrebbe essere migliorata, resa più facile, più piacevole, più efficace?

Diminuendo o eliminando l’impatto dell’azione sul libro, pur mantenendola efficace.

k) È un’azione finalizzata ad un risultato? Quale?

L’obiettivo dell’azione è creare un riferimento sul supporto al fine di segnare il punto in cui si è terminata e si deve riprendere la lettura, o di segnalare le pagine importanti in cui si sono ritrovate frasi da ricordare.

l) È un azione che implica un coinvolgimento emotivo?

Da un gruppo di persone è considerata inaccettabile, oltraggiosa, una mancanza di rispetto per i libri e i lettori.

Da un altro gruppo di persone è accettata, e, anzi, rende il libro più personale, vissuto.

m) L’azione modifica il supporto? In modo reversibile o irreversibile?

L’azione modifica il libro in modo irreversibile. Tuttavia è possibili rendere meno visibili gli effetti della piegatura con dei metodi casalinghi: utilizzando il ferro da stiro sulla pagina da spiegare, mettendo tra ferro e libro dei panni, in modo che il supporto non si rovini; comprimendo il libro sotto il peso di altri oggetti, molto spesso libri più pesanti, come enciclopedie.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s