Azione a scelta – Imballare

This slideshow requires JavaScript.

Nome azione: mantenere in buono stato

Declinazione specifica: imballare

Individuare a quale categoria appartiene l’azione

  b) Azioni che si compiono con/sull’artefatto per la lettura:  

1) Almeno 3 immagini

2) Descrivere l’azione come se si stesse narrando uno storybord (500 parole max)

a_procurarsi uno scatolone per imballaggio > montarlo > chiudere la parte inferiore con scotch

b_ selezionare i libri da imballare > inserirli uno ad uno nello scatolone posizionando sul fondo i meno importanti > mettere del cartone ondulato tra uno strato e l’altro

c_aggiungere naftalina o altro antitarme > chiudere lo scatolone > sigillare lo scatolone con scotch

d_redigere elenco (anche digitale) dei libri contenuti nello scatolone > riprodurne (o stamparne) una copia > applicare una copia con scotch sullo scatolone e archiviarne l’altra

e_trasportare lo scatolone > posizionare lo scatolone in ambiente senza umidità e luce (15-16°C)

f_ripetere tutte le fasi per riempire altri scatoloni, finché i libri da conservare non sono terminati

e_possibilmente ogni anno aprire lo/gli scatolone/i e controllare le condizioni dei libri

3) Indicare tre aggettivi che caratterizzano l’azione

ripetitiva – faticosa – accurata

4) Individuare le seguenti caratteristiche

L’azione

a) Coinvolge 1, 2 o più persone? (dettagliare 200 battute)

L’azione in genere coinvolge una sola persona, ma per rendere le cose più veloci si può fare in un numero maggiore di persone secondo una logica di catena di montaggio, oppure ciascuna persona impegnata su uno scatolone diverso. Il coinvolgimento di più persone si dimostra utile nella fase di trasporto dello scatolone.

b) Richiede un oggetto per compierla? Quale? Come si usa?

L’azione richiede l’utilizzo di scatoloni per imballaggio, cartone ondulato, scotch, naftalina o altro antitarme, un computer con stampante e fogli, oppure fogli e penna.

c) Si svolge in pubblico o in privato?

L’azione si svolge in privato (ambiente domestico) o in pubblico (ad esempio biblioteca)

d) Quanto tempo richiede?

Per ogni scatolone l’operazione di riempimento, chiusura e catalogazione richiede decine di minuti. Il tempo di trasporto al luogo di conservazione è variabile (può essere immediata, oppure richiedere giorni, oppure può richiedere una fase di stoccaggio lunga, come nel caso di traslochi). L’operazione di conservazione e controllo dello stato dei libri coinvolge anni.

e) È una azione site specifica? In quale contesto si svolge?

Non si tratta di un’azione site specifica. Tuttavia il luogo di partenza dell’azione vede necessariamente la presenza di libri (in genere un ambiente domestico), mentre il luogo di conclusione dell’azione è un luogo adatto alla conservazione (luogo della casa adeguato, ripostiglio, solaio…)

f) Richiede una competenza specifica? Quale?

L’azione non richiede competenze particolari.

g) È un’azione legale o illegale?

È un’azione legale.

h) Come la lettura o il supporto (libro/rivista…) entrano in relazione  con l’azione? La coadiuvano,  la influenzano, la condizionano, la limitano,  la ostacolano… etc. ? (dettagliare 200 battute)

Il supporto entra fisicamente in relazione con l’azione. In particolare secondo il numero, che influenza la durata e la complessità dell’azione (sia nella fase di imballaggio, che di trasporto e di catalogazione), e le dimensioni del supporto: dimensioni diverse tra i supporti rendono l’azione più difficile. Il numero è inversamente proporzionale alle dimensioni.

i) Quali sono gli aspetti positivi di questa azione? E quelli negativi?

Aspetti positivi: è un’azione che permette di creare ordine, liberare spazio senza dover buttare materiale. I libri rimangono ben conservati.

Aspetti negativi: azione lunga, ripetitiva, faticosa. Periodicamente bisogna controllare le condizioni dei libri.

j) Come questa azione potrebbe essere migliorata, resa più facile, più piacevole, più efficace?

Contenitore che utilizzi meno materiale (scotch e cartone), che faciliti il riempimento e l’estrazione dei libri, facile da trasportare.

k) È un’azione finalizzata ad un risultato? Quale?

Il risultato dell’azione è la liberazione di spazio nell’ambiente, nel modo più attento possibile nei confronti dei libri, e la conservazione di questi ultimi. L’azione di catalogazione è finalizzata a una maggiore facilità nell’identificazione degli scatoloni e nella ricerca dei libri.

l) È un’azione che implica un coinvolgimento emotivo?

L’azione parte da un motivo razionale (liberazione spazio). Tuttavia la cura nell’imballaggio dei libri dipende dall’attaccamento emotivo ed affettivo dell’utente nei confronti dei libri . La separazione dai libri può coinvolgere emotivamente l’utente.

m) L’azione modifica il supporto? In modo reversibile o irreversibile?

Se eseguita in modo puntuale l’azione non modifica il supporto. Le differenze rispetto a prima sono l’assenza del supporto nell’ambiente, tuttavia reversibile.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s